Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Il COISP su Igiene e salubrità degli ambienti di lavoro: richiesta intervento


Il COISP su Igiene e salubrità degli ambienti di lavoro: richiesta intervento
28/03/2011, 09:03

“Questa Segreteria Nazionale rappresenta la voce preoccupata che si leva dagli Uffici della Polizia di Stato in tutta Italia. Gli effetti devastanti delle riduzioni dei capitoli di spesa stanno ora andando a ledere il diritto dovere a lavorare in un luogo decoroso, che l'Amministrazione ha nei confronti dei propri dipendenti e verso i cittadini che vi si rivolgono. Si sta imponendo ai poliziotti la sporcizia e la carenza di igiene in luoghi che rappresentano lo Stato. I tagli ai bilanci, la crisi economica e tutte le altre motivazioni che vengono opposte ad ogni prevedibile rimostranza sollevata dai colleghi, non possono giustificare lo scaricabarile in cui nessuno sa o vuole assumersi responsabilità. L'igiene e la salubrità dei luoghi di lavoro, non sono vezzi, ma obblighi dettati dal buon senso e da norme specifiche. Gli Appartenenti alla Polizia di Stato rappresentano con orgoglio lo Stato, nonostante strutture sempre più fatiscenti, autovetture che stanno insieme con lo scotch, stivaletti anfibi che hanno suole che si aprono in due, dato che non ne vengono forniti di nuovi o usati da oltre 5 anni. La situazione che si verrà a creare a causa degli ulteriori tagli alle risorse destinati agli appalti per le pulizie, non potrà essere imputata a chi in quegli ambienti deve lavorare quotidianamente, sopportando, oltre alla sporcizia, anche lo sdegno dei cittadini italiani e stranieri. Oltre a rappresentare la situazione che si sta per venire a creare, il Coisp chiede un immediato intervento volto a chiarire quale sia la catena di responsabilità in questi ulteriori sciagurate decisioni perpetrate ai danni dei colleghi. In attesa di cortese urgente riscontro alla presente, si porgono distinti saluti.”. Così una nota a cura della La Segreteria Nazionale del CO.I.S.P.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©