Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Lo hanno presentato oggi Acen e Camera di Commercio

Il primo manuale italiano per l’apertura di cantieri in sicurezza


Il primo manuale italiano per l’apertura di cantieri in sicurezza
26/03/2010, 16:03


NAPOLI - “La presentazione del “Vademecum per l’apertura di cantieri edili” rappresenta il punto di arrivo di un ampio progetto sulla sicurezza che l’ Acen svolge da anni, attraverso iniziative operative, convegni e seminari. Sono orgoglioso, quindi, di presentare per la prima volta in Italia una guida puntuale per l’edilizia: dalla corretta apertura di un cantiere alla sua più efficace gestione”. E’ quanto ha affermato Rodolfo Girardi, presidente dell’associazione dei costruttori edili di Napoli, all’apertura dei lavori oggi alla Camera di Commercio di Napoli. “La sicurezza sul lavoro è un’assoluta priorità, non si tratta solo un valore etico, ma anche e soprattutto di un valore d’impresa. Il vademecum che abbiamo realizzato grazie al sostengo dell’ente camerale napoletano – ha sottolineato Girardi – è il primo esempio di pubblicazione nel “comparto”: ha il pregio di essere snello, intellegibile nelle informazioni e, soprattutto, efficace nell’approccio”. “Realizzare condizioni di maggiore sicurezza sul lavoro, accanto alla dovuta tutela dell’ambiente sono “doveri di squadra” a cui la Camera di Commercio di Napoli partecipa con senso di responsabilità, non da oggi” – ha evidenziato Gaetano Cola, commissario della Camera di Commercio di Napoli. “L’ente camerale di Napoli ha perciò finanziato, in convenzione con l’ACEN, il Vademecum per l’apertura dei cantieri edili che ha il merito – ha continuato - di essere un manuale semplice e, al tempo stesso, ricco e compiuto nei riferimenti normativi, nella formulazione di modelli per un compiuto avvio dei lavori e, soprattutto, per una corretta tenuta ordinaria e straordinaria del cantiere in ogni fase delle attività”. Col volume si offre un quadro d’insieme, che fornisce a tutte le figure chiamate in causa - dagli imprenditori agli assistenti tecnici di cantiere - gli strumenti di conoscenza necessari a gestire questioni di vitale importanza per ogni azienda del settore edile: la sicurezza sul lavoro, la tutela dell’ambiente (ivi compresa la gestione dei rifiuti) e la correttezza amministrativa. Il quadro offerto presenta infatti riferimenti normativi e prassi da seguire nei vari step dell’apertura di un cantiere, con puntuali definizioni di quanto va fatto a monte e a valle della fase iniziale del processo produttivo. “Si tratta di un manuale che sintetizza norme, conoscenze e know how necessari a predisporre, disporre e amministrare le prime fasi di approccio al cantiere edile nel pieno rispetto delle leggi e dell’etica – ha terminato Girardi – certi di voler lasciare un segno forte e tangibile per chi opera quotidianamente e che deve far fronte a tante, forse troppe norme che spesso si ha difficoltà a seguire pur volendo rimanere nei binari rigorosi della legalità”. Alla presentazione sono intervenuti l’assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia di Napoli Maria Lucia Galdieri, il direttore della Direzione Provinciale del Lavoro di Napoli Sergio Trinchella, l’amministratore delegato della Codime Giancarlo Cangiano e il segretario generale provinciale della Fillea Cgil Ciro Nappo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©