Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Il Sindacato Nazionale Guardie Giurate a Caserta torna ad alzare la voce


Il Sindacato Nazionale Guardie Giurate a Caserta torna ad alzare la voce
07/04/2010, 14:04


CASERTA - A Caserta ritorna in campo il Sindacato Nazionale Guardie Giurate. Dopo un periodo di attenta riflessione sullo stato di alcune aziende di vigilanza privata locali e presenti quindi in provincia, la S.N.G.G. torna ad alzare la voce e lo fa con una nota del segretario vicario giuseppe Cuccurullo; Abbiamo seguito – commenta Cuccurullo – a relativa distanza le vicissitudini di un paio di aziende di vigilanza casertane raccogliendo in questo periodo molti documenti comprovanti numerosissime anomalie nei servizi aziendali. A questo abbiamo anche appreso il ritardo nel pagamento degli stipendi per le guardie particolari giurate dell’azienda cooperativa di vigilanza privata “Terra di Lavoro” di Maddaloni. Insomma, come sempre, ci siamo adoperati nel segnalare finanche al Ministero degli Interni tutto quanto in nostro possesso. A Caserta necessita un intervento ministeriale serio e deciso affinché le guardie giurate possano godere dei loro diritti che stando a quanto documentatoci, sono quasi assenti. Il Sindacato Nazionale Guardie Giurate attivissimo sul territorio segue, con i suoi iscritti, da qualche anno, numerose aziende di vigilanza privata, ma il commento della situazione su Caserta e provincia ci lascia senza parole. Il Cuccurullo infatti continua a segnalare situazione e cose che da anni vivono gli operatori e che vedrebbero anche i ciechi, ma “come al solito, a qualcuno poco interessa questa categoria, e le situazioni di completo abbandono locale e nazione lo dimostrano. Noi andremo avanti per la nostra strada non confondendoci con nessuno o con chi che sia; nessuno può imporci nulla, ma siamo noi a voler imporre il nostro volere che è il rispetto per chi lavora e per chi produce milioni di euro di guadagno per la propria azienda di vigilanza. Questa storia deve finire”. Insomma la situazione casertana lascia molto a desiderare stando alle dichiarazione di Cuccurullo che continuerà a sollecitare gli Enti preposti ai controlli tra cui anche la Guardia di Finanza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©