Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

E’ partito a fine settembre il Progetto Scuola A2A

Il Termovalorizzatore di Acerra apre le porte alle scolaresce: energia e istruzione

Aperti gli impianti del Gruppo per tutto l'anno scolastico

Il Termovalorizzatore di Acerra apre le porte alle scolaresce: energia e istruzione
04/10/2011, 17:10

MILANO - Il nuovo “Progetto Scuola A2A”, partito a fine settembre con l’invio a circa 1.400 istituti scolastici del calendario 2011/2012, propone per tutto l'anno visite guidate agli impianti del Gruppo A2A - termovalorizzatori, centrali idroelettriche, termoelettriche, di cogenerazione, fonti dell'acqua, depuratori e discariche per rifiuti - e alla Casa dell'Energia, un centro permanente di comunicazione dedicato al tema. Grazie al contributo di esperti delle varie tipologie di impianti che verranno visitati, sarà possibile per gli studenti entrare in contatto e conoscere meglio il mondo dell'energia, dell'acqua e della gestione dei rifiuti. Quello con le scuole è un rapporto consolidato che le società del Gruppo A2A portano avanti da oltre trenta anni; gli impianti di A2A, Ecodeco, Amsa, Aprica e Aspem, sono stati visitati, lo scorso anno, da 20.000 studenti.L'edizione 2011-2012 si arricchisce di importanti novità: l'informatizzazione delle prenotazioni per le visite guidate agli impianti attraverso il sito www.a2a.eu, (area comunicazione dedicata alle scuole) e l'avvio delle visite al termovalorizzatore di Acerra e alla centrale termoelettrica di Monfalcone. Con questi ultimi i siti visitabili del Gruppo sono 28.Quest'anno, inoltre, A2A e la sua fondazione ASM di Brescia, offriranno a tutti gli studenti e agli insegnanti che parteciperanno alle visite, l’iscrizione al FAI - Fondo Ambiente Italiano -, la fondazione che promuove la cultura del rispetto della natura, dell'arte, della storia e delle tradizioni d’Italia, comprensiva del Kit Didattico Scuola. Le visite sono rivolte agli istituti di tutto il territorio nazionale, in particolare a quelli vicini al territorio dove è presente il Gruppo A2A (Milano, Brescia, Bergamo, Varese, Valtellina, Cassano d’Adda, Pavia, Lodi, Cuneo, Biella, Monfalcone, Cosenza, Crotone, Catanzaro, Acerra). A2A è la multiutility dell’energia, quotata alla Borsa Italiana, nata nel 2008 dall’aggregazione delle storiche società lombarde Aem Milano, Asm Brescia, AMSA ed Ecodeco.
Il Gruppo A2A opera principalmente nei settori della produzione, della vendita e della distribuzione di gas e di energia elettrica, del teleriscaldamento, dell’ambiente e del ciclo idrico integrato. Con un fatturato di oltre sei miliardi di euro, più di 2 milioni di clienti e circa 9.350 dipendenti, A2A è uno dei principali player nazionali del settore. A2A ambisce ad essere protagonista anche all’estero grazie all’ormai consolidata attività di trading nelle principali borse elettriche europee, al controllo di Edison (insieme ad EDF), alla partecipazione nella società elettrica EPCG (Montenegro) e all’acquisizione della società francese Coriance, attiva nel settore del teleriscaldamento tramite cogenerazione e geotermia.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©