Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

IN UN MOMENTO DI CRISI LA FIOM CGIL MUOVE I PRIMI PASSI


IN UN MOMENTO DI CRISI LA FIOM CGIL MUOVE I PRIMI PASSI
13/10/2008, 08:10

La crisi finanziaria e la recessione si stanno scaricando pesantemente sulle lavoratrici e sui lavoratori già colpiti da salari insufficienti, dalla pressione sulle condizioni di lavoro, da licenziamenti, Cassa integrazione, chiusura di fabbriche

In riferimento alla riforma del modello contrattuale, va respinto l’attacco di Confindustria contro i Contratti nazionali e la contrattazione aziendale, che ha l’obiettivo di programmare una ulteriore riduzione dei salari e di annullare il libero esprimersi, con la contrattazione, del punto di vista delle lavoratrici e dei lavoratori.”

Il Governo cerca di indebolire gli ammortizzatori sociali, privando le lavoratrici e i lavoratori a rischio di disoccupazione dell’essenziale sostegno al reddito.

L'attacco alla scuola, al lavoro e ai servizi pubblici cancella principi di solidarietà e uguaglianza e tutela solo i ricchi ed umilia il lavoro dipendente.

Per queste ragioni è necessario sostenere i redditi delle lavoratrici e dei lavoratori attraverso una riduzione dell’imposizione fiscale sul lavoro dipendente e sui pensionati, delle retribuzioni più basse.

Ripristinare la legislazione contro il lavoro nero e la sicurezza del lavoro

Una campagna di informazione diffusa in tutti i luoghi di lavoro è necessaria per fermare questo attacco, estendere la contrattazione articolata e far crescere le iniziative. di lotta e di impegno

Il Sindacato della FIOM/CGIL ha convocato per il 31 Ottobre l'Assemblea Nazionale delegati per assumere le opportune iniziative di lotta .

 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©