Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Indagine Universita.it su offerta di master universitari

Milano batte Roma

Indagine Universita.it su offerta di master universitari
27/06/2013, 11:54

Sono oltre 5.000 i master presenti in Italia, ma stabilire in quali atenei italiani è aumentata o diminuita l’offerta dopo l’ultimo anno di crisi economica può essere un’impresa ardua. Universita.it, sempre attenta all’andamento del mercato universitario, ha svolto una ricerca su 65 atenei da cui è emerso che Milano ha reagito meglio di Roma.

 

Il capoluogo lombardo, infatti, offre più master rispetto all’anno accademico 2011-2012: da 120 si è passati a 155, con un incremento del 29,2 per cento; mentre nella Capitale l’offerta è diminuita da 472 a 461 corsi (-2,3 per cento).

 

In linea generale, nelle 65 università esaminate l’offerta dei master si è leggermente ridotta nel 2012-2013 in confronto all’anno accademico precedente, passando da 1.851 corsi a 1.810, con una diminuzione di 41 unità (-2,21 per cento).

 

I risultati dell’indagine mostrano che, in assoluto, l’università che organizza il più alto numero di master di I e II livello è “La Sapienza” di Roma. Il principale ateneo della Capitale ha proposto per il 2012-2013 ben 245 corsi, mentre la Libera Università di Bolzano, che ne ha organizzato solo uno, si piazza all’ultimo posto della graduatoria.

 

Nonostante “La Sapienza” sia l’ateneo con l’offerta di master più ampia, è anche quello in cui l’effetto della crisi si è fatto sentire con più forza. Rispetto all’a.a. 2011-2012 il calo è stato netto: si è passati da 276 corsi offerti a 245 (-11,2 per cento). Nella classifica degli atenei che hanno avuto una maggiore contrazione dell’offerta seguono l’Università di Trieste (passata da 28 a 12 master universitari, pari al -57,1 per cento) e l’Alma Mater Studiorum di Bologna (da 86 a 72, -16,3 per cento).

 

In controtendenza rispetto alla media, il Politecnico di Milano è passato dai 37 master universitari dell’a.a. 2011-2012 ai 67 del 2012-2013 (+81 per cento). Master in aumento anche all’Università di Padova, che nel 2012-2013 ne ha proposti 93 contro i 63 dell’anno precedente (+47,6 per cento). Terza in questa classifica la LUISS, dove l’offerta di master universitari di I e II livello è cresciuta da 13 a 30 corsi (+130 per cento).  

 

Grazie alla ricerca di Universita.it si scopre inoltre che in 7 atenei - Libera Università di Bolzano, Politecnico di Bari, Università del Piemonte Orientale, Università di Chieti-Pescara, Università di Torino, Università di Trento e Università per Stranieri di Siena - il numero dei master proposti non ha subito variazioni.

 

Un altro dato interessante è che, in valore assoluto, l’offerta di master a Roma supera ampiamente quella di Milano: nella Capitale, infatti, i corsi proposti sono 461 contro i 155 del capoluogo lombardo (dati del 2012-2013).

 

L’analisi di Universita.it evidenzia, infine, che l’offerta di master di I e II livello nelle due metropoli italiane copre circa un terzo di quella totale, a riprova della grandissima capacità di attrazione che Roma e Milano hanno anche come sedi per la formazione post laurea.

 

Gli esiti della ricerca condotta da Universita.it sull’offerta di master universitari in Italia sono frutto dell’incrocio tra i dati riportati sui siti web di 65 atenei e quelli raccolti per il database realizzato per la sezione ‘Master’ del portale stesso.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©