Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Inizia la scuola, il sindaco De Angelis visita i plessi del territorio


Inizia la scuola, il sindaco De Angelis visita i plessi del territorio
16/09/2013, 16:02

MARCIANISE - Gettare le basi per un rapporto diretto tra l’amministrazione e le scuole di pertinenza comunale.
Si può sintetizzare così il significato della visita che, nella mattina del 16 settembre, il sindaco Antonio De Angelis ha effettuato in alcuni degli istituti del territorio, in occasione della ripresa delle attività didattiche.
Accompagnato dall’assessore al ramo, Maria Luigia Iodice, e da alcuni dipendenti dell’Ente locale, il primo cittadino si è recato presso le seguenti scuole: “A.Moro”, “A.Calcara”, “G.Bosco” e “Cavour”. Qui, accolto dai dirigenti, dal corpo docente e dagli allievi, appena tornati  sui banchi, ha innanzitutto rivolto un augurio a tutti i presenti, affinché i discenti profondano massimo impegno nel loro compito e gli educatori lavorino in modo sereno e proficuo per la formazione dei giovani del territorio, per la corretta canalizzazione delle loro energie e per la valorizzazione dei loro talenti.
Successivamente la locale fascia tricolore, insieme ai presidi e ad alcuni insegnanti, ha visitato i plessi per rendersi conto personalmente delle eventuali e prioritarie esigenze a cui rispondere.
Il saluto ad alcuni degli istituti di pertinenza comunale ha seguito l’invio della  lettera che, sempre in mattinata, il sindaco De Angelis ha fatto recapitare a tutte le scuole, in occasione dell’avvio delle attività didattiche.
In un suo stralcio,  si legge: “L’amministrazione che mi onoro di guidare, si pregia di dichiarare la propria vicinanza al mondo dell’istruzione  ed a tutti i suoi rappresentanti. Una vicinanza che non si concretizzerà soltanto nella consueta manutenzione strutturale dei plessi o nell’ordinaria erogazione dei servizi che le competono, ma che si paleserà soprattutto nel contributo che sarà in grado di dare a progetti finalizzati al miglioramento dell’offerta formativa”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©