Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Un fondo di Intesa San Paolo a sostegno dei progetti

Innovazione: 'Adott up', 200 mln per le start up


.

Innovazione: 'Adott up', 200 mln  per le start up
15/07/2013, 14:50

NAPOLI - Favorire l'incontro tra start up innovative ad alto potenziale di crescita e le PMI: questo quanto previsto da “Adott up”, il programma ideato da 'Piccole Imprese' di Confindustria e per il quale il Gruppo Intesa San Paolo mette a disposizione un fondo di 200 milioni di euro destinato a finanziare nuovi progetti imprenditoriali. Le PMI si candidano a diventare incubatori di idee e avranno l'opportunità di accelerare l'innovazione investendo in qualcosa di promettente. A loro volta le start up potranno svilupparsi e trovare soci esperti e forti sul mercato. Partecipare all'iniziativa è semplice: le start up dovranno registrarsi al sito di Officine Formative, la scuola di impresa di Intesa San Paolo e inserire la propria idea. Seguirà un percorso formativo per trasformare un’idea grezza in una potenziale impresa. Infine, Confindustria presenterà le idee più convincenti ai suoi associati che ne valuteranno l’adozione.  ‘Adott up’ prevede che l'impresa metta a disposizione della start up, a costo agevolato, spazi operativi, servizi di supporto, tecnologie, consulenza e che dia un impulso all’innovazione anche dal punto di vista finanziario: l’impresa fornisce finanziamenti e capitale di rischio alla start up a sostegno di un progetto, in cambio di diritti di brevetto o acquisendo una quota di proprietà.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©