Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Ipia di Mondragone. Si conclude il progetto Controvento


Ipia di Mondragone. Si conclude il progetto Controvento
16/05/2010, 17:05

Si conclude martedì 18 maggio alle 10 al Teatro Ariston di Mondragone il “Progetto Controvento: educazione alla legalità e alla convivenza civile”, che ha visto impegnati gli studenti dell’Ipia Leonardo da Vinci di Mondragone in un percorso di educazione alla legalità e alla convivenza civile. Il progetto, avviato nell’ottobre scorso, si è avvalso della collaborazione del Comune di Mondragone, del patrocinio della Provincia e del Csa (Ufficio scolastico provinciale).
La manifestazione di martedì sarà aperta dai saluti del preside Giovanni Battista Abbate, quindi, gli interventi del prefetto di Caserta Ezio Monaco, del presidente della Provincia Domenico Zinzi, del sindaco di Mondragone Achille Cennami. E ancora del consigliere provinciale Giovanni Schioppa e del presidente regionale dell’Unicef Margherita Dini Ciacci.
Ricco il programma dello spettacolo conclusivo del Progetto Controvento che sarà aperto dai ragazzi di Tribù urbana diretta dal maestro Paki Calmieri. A seguire la band “I cento Passi”, la proiezione del video Controvento realizzato dagli stessi studenti dell’Ipia e il video della band dell’Istituto Comprensivo Alfonso Ruggiero.
La band Tribù Urbana si è esibita per la prima volta nei giorni scorsi in occasione della Giornata dello Studente celebrata alla Brigata Bersaglieri di Caserta. Il gruppo, ricordiamo, è composto da strumenti riciclati raccolti nelle discariche dagli stessi ragazzi. “L’intento – spiega Paki Palmieri - è stato quello di insegnare a suonare i vari ritmi non con tamburi tradizionali, ma su normali materiali riciclati come bidoni di plastica e ferro, vecchi lavandini, cofani di macchine e via dicendo. In questo modo – continua – abbiamo cercato di affascinare ogni singolo alunno attraverso la ricerca personale di un oggetto che potesse dare un suono per creare poi una vera orchestra di ritmi tribali metropolitani”.
Il gruppo dei docenti che ha lavorato al progetto Controvento è così composto: il preside Giovanni Battista Abbate, la referente del progetto Giovanna Paolino, il responsabile per la sede di Mondragone Vincenzo Di Vaio. E ancora Alessandro Prisco (per i rapporti con le istituzioni), Giuseppe Rizzo (web design), Lina Ventrone e Maria Mancuso (coordinamento alunni) e Paki Palmieri (esperto musicale).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©