Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Dati comparati tra il 1977 ed il 2012

Istat, più disoccupati al Sud

Uomini e donne, stessa crescita dei disoccupati

Istat, più disoccupati al Sud
24/04/2013, 15:51

MILANO – Da una recente valutazione dell’Istat, in 35 anni nel sud Italia si è avuta una crescita maggiore della disoccupazione rispetto alle restanti aree della Penisola. In Italia il tasso di disoccupazione è passato dal 6,4% del 1977 al 10,7% del 2012. La crescita  nel Mezzogiorno  è considerevole rispetto al Nord, nel Sud il tasso ha registrato l'incremento maggiore passando dal 28,3% al 46,9. Invece, al Nord il tasso è salito dal 17,5% all'attuale 26,6%, mentre nel Centro dal 22,4% al 34,7%. La crisi lavorativa interessa ugualmente uomini e donne considerando che per gli uomini la mancanza di lavoro è cresciuta dal 18,1% al 33,7%,  mentre per le donne dal 25,9% al 37,5%. Per il target anagrafico la disoccupazione dei 15-24enni è salito dal 21,7% del 1977 al 35,3% del 2012.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©