Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Istituti agrari, via alla Gara nazionale tra i 42 migliori studenti


Istituti agrari, via alla Gara nazionale tra i 42 migliori studenti
02/05/2012, 10:05

Istituti agrari, via alla Gara nazionale tra i 42 migliori studenti
Domani e venerdì 4 maggio a Villa Cortese (Mi) le scuole d'Italia si misurano nella prova promossa dal Ministero dell'Istruzione e organizzata dall'istituto superiore Mendel

Sono 42 e arrivano da 16 regioni diverse. Sono i migliori alunni degli istituti tecnici agrari d'Italia che domani, giovedì 3, e venerdì 4 maggio saranno impegnati a Villa Cortese nella Gara nazionale degli istituti tecnici agrari, appuntamento promosso dal Ministero dell'Istruzione. Grazie alla vittoria conseguita l'anno scorso a Imola (Bo) da Martina Colombo alunna del Mendel, l'istituto superiore di Villa Cortese si è aggiudicato l'impegno dell'organizzazione dell'edizione 2012 della Gara nazionale. «Ormai è tutto pronto», dice il dirigente scolastico del Mendel Gian Mario Mercante. «Oggi arriveranno gli studenti con i loro docenti accompagnatori, circa un centinaio di persone complessivamente. E domani si darà il via alla due giorni di Gara».
Imponente la rappresentanza: hanno risposto all'appello dell'istituto superiore Mendel 42 scuole di agraria provenienti da ogni parte d'Italia e praticamente da tutte le regioni (mancano solamente Valle d'Aosta, Trentino, Liguria e Calabria) che porteranno a Villa Cortese i loro migliori alunni di quarta, uno per istituto, selezionati durante l'anno. Per il Mendel, quale istituto organizzatore, nessuno sarà ufficialmente in gara.
Intenso il programma della manifestazione che non è solamente una gara di bravura, ma è anche una vetrina per far conoscere il proprio territorio. Nella due giorni gli studenti saranno chiamati a sostenere una prova scritta e una pratica nell'intento di fare tutto correttamente e totalizzare il maggior numero di punti. «Il primo giorno, domani giovedì 3 maggio, è prevista la prova scritta per accertare le conoscenze e le capacità di sintesi nelle discipline di Biologia applicata, Chimica agraria, Tecnica di produzione animale, Tecniche di produzione vegetale, Tecnica di gestione aziendale, Topografia ed elementi di costruzioni rurali. Agli alunni saranno somministrati 14 quesiti a risposta multipla e 2 a risposta aperta cui rispondere nei 180 minuti a disposizione», spiega Rosa Dello Russo, docente tecnico-pratico di Chimica del Mendel e referente organizzativa della Gara. Venerdì 4 maggio, secondo giorno della Gara nazionale, sono previste le prove pratiche. «Gli studenti saranno divisi in due gruppi: il primo affronterà la prova di Chimica agraria nel laboratorio di chimica, mentre il secondo, nel laboratorio di biologia, affronterà le prove pratiche di Biologia applicata e di Tecniche di produzione vegetale. Al termine i due gruppi si invertiranno». Il tempo massimo stabilito è sempre di 3 ore. Alle prove saranno presenti il rappresentante dell'ufficio scolastico regionale per la Lombardia, Mario Maviglia e i rappresentanti del collegio nazionale e provinciale dei Periti Agrari, Valerio Russello e del collegio degli Agrotecnici nazionale e provinciale, Andrea Giuseppe Ambrosini.
Dopo le prove, gli studenti e i loro docenti accompagnatori saranno guidati nella visita di alcuni luoghi caratteristici sotto il profilo produttivo, culturale, turistico del territorio a nord ovest di Milano e del Varesotto per promuovere anche uno scambio di esperienze tra realtà socioculturali diverse. Previste visite all'osservatorio astronomico di Campo dei Fiori, la navigazione sul Naviglio Grande, la visita a due realtà produttive locali (Pietro Carnaghi e Brema Ice) e all'abbazia di Morimondo. Inoltre, i due pranzi permetteranno di scoprire due realtà della zona: l'istituto alberghiero Falcone di Gallarate e l'azienda agricola San Rocco di Magenta dove sarà possibile apprezzare prodotti tipici della zona. Il programma si concluderà con la cena di gala nella serata di venerdì 4 maggio all'Una hotel di Legnano dove saranno distribuiti gli attestati di partecipazione a tutti gli studenti presenti.
La Gara nazionale degli istituti tecnici agrari è stata realizzata grazie alla collaborazione di enti ed aziende del territorio. «Sono partner fondamentali che, insieme alla preziosa collaborazione del Comitato genitori del Mendel e alla fondazione Ferrazzi e Cova, ci hanno permesso l'organizzazione della Gara», dice il dirigente scolastico. «Oltre ad organizzazioni che si muovono in modo specifico in ambito agricolo come Coldiretti, Associazione Nazionale Giovani di Confagricoltura e Cia, ci sono realtà del territorio come la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che non ha voluto mancare di darci il suo sostegno, la Pietro Carnaghi e Brema Ice di Villa Cortese, la Fondazione Ticino Olona, l'Amga, la cooperativa Le Strade del Fresco, la Coop di Villa Cortese, l'associazione provinciale Allevatori di Varese e le aziende del settore Deutz Fahr e Pioneer che hanno voluto dare il loro sostegno per la buona riuscita di questa manifestazione. A tutti va il nostro sentito grazie».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©