Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Italia dei Diritti approva con riserva la riforma Gelmini sull'università


Italia dei Diritti approva con riserva la riforma Gelmini sull'università
29/10/2009, 09:10


ROMA - Ha ottenuto l'approvazione del Consiglio dei Ministri la riforma dell'università. Annalisa Martino, responsabile dell'Italia dei Diritti per la Scuola e l'Istruzione, commenta così i contenuti del ddl illustrati in giornata dal ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini affiancata, in conferenza stampa dal collega di Governo Giulio Tremonti: " Approvo l'idea dell'esecutivo di abolire i concorsi interni per l'assunzione dei docenti, procedura spesso sfruttata per inserire personale evitando logiche di merito, considero buona cosa imporre il limite di mandato a 8 anni per i rettori, giudico giusto - continua l'esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro - imporre la valutazione e il reclutamento di ricercatori e professori a contratto a personalità esterne all'ambiente accademico, in base a concrete pubblicazioni che testimonino l'effettiva valenza ed esperienza dei candidati, nonostante personalmente continui ad avversare l'inserimento del precariato all'interno dell'insegnamento. A quanto di buono varato dalla Gelmini auspico segua una reale e seria applicazione".
Concorde con la Martino il suo vice Cesare De Sessa, che aggiunge: " Mi cruccio del fatto che il centro-sinistra non abbia pensato ad una simile iniziativa. Tra il dire e il fare ci sarà di mezzo un oceano, ma nella teoria il decreto rappresenta una soluzione per un parte dei problemi dell'università ".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©