Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

La SKODA cresce in Russia


La SKODA cresce in Russia
25/02/2012, 12:02

Oltre a portare avanti le proprie attività nello stabilimento del Gruppo Volkswagen a Kaluga, dove vengono costruite Fabia e Octavia, la ŠKODA sta per ampliare la capacità produttiva presso l’impianto del Gruppo GAZ, nella città di Nizhny Novgorod. “C’è un grande potenziale di crescita per la ŠKODA in Russia, e proprio per questo motivo riteniamo necessario incrementare la nostra capacità produttiva” ha affermato Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA, in occasione dell’inaugurazione del nuovo centro di formazione. Nel mese di gennaio, le vendite della ŠKODA nel Paese sono aumentate del 42%, crescendo a doppia velocità rispetto alla media generale del mercato. Nell’ambito della Strategia 2018, per la Casa ceca è fondamentale incrementare la produzione in Russia. “Il mercato russo – per noi già oggi il terzo per importanza - gioca un ruolo centrale nella strategia di crescita della ŠKODA. Abbiamo piani ambiziosi, e i successi ottenuti fin qui testimoniano come la nostra offerta risponda perfettamente alle esigenze dei Clienti russi” conclude Vahland. Per la ŠKODA, il Gruppo GAZ rappresenta un partner importante e affidabile, con un know-how adeguato e dipendenti altamente qualificati. Presso l’impianto GAZ di Nizh y Novgorod, dall’ottobre 2011, vengono prodotte le ŠKODA Yeti destinate al mercato locale. “La qualità è alla base del nostro successo in tutto il mondo: ecco perché attribuiamo la massima importanza a una formazione approfondita di tutte le persone coinvolte nei nostri progetti, in ciascuna delle nostre strutture. Con l’inaugurazione del nuovo centro di Nizhny Novgorod poniamo le basi per una gestione della qualità ottimale anche in questo stabilimento” aggiunge Vahland. L’accordo con il Gruppo GAZ prevede la produzione di vetture per i marchi ŠKODA e Volkswagen a Nizhny Novgorod, per un totale di 110.000 unità annue, che diventano  350.000 considerando anche i volumi dell’impianto di Kaluga. La rete ŠKODA in Russia può contare su 120 Concessionari: un numero destinato a raddoppiare nei prossimi anni. Le vetture con il Marchio della Freccia Alata non rappresentano certo una novità sulle strade russe. Dando uno sguardo ai dati di vendita Fabia, Roomster, Octavia, Yeti e Superb si attestano tra i modelli più apprezzati nel Paese e, nel 2011, la domanda dei modelli ŠKODA è incrementata in maniera consistente, fino al 60% in più rispetto al passato. Nel 2011 in Russia sono state consegnate 74.000 ŠKODA. Circa la metà dei Clienti ha scelto auto prodotte in loco, come la Octavia, la Fabia – entrambe assemblate a Kaluga –  o la Yeti, costruita nello stabilimento di Nizhny Novgorod.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©