Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

LA UIL HA INVIATO NUOVI EMENDAMENTI ALLA REGIONE CAMPANIA


LA UIL HA INVIATO NUOVI EMENDAMENTI ALLA REGIONE CAMPANIA
13/12/2008, 12:12

 

La riduzione delle consulenze; il ripristino della soglia di esenzione delle tasse per i redditi bassi; l’eliminazione della quota aggiuntiva (rispetto a quella nazionale) all’imposta regionale sulla benzina: sono questi alcuni degli importanti emendamenti che la UIL Campania ha inviato alla Regione Campania e a tutti i capigruppo regionali, affinché si attuino modifiche significative al bilancio regionale, che verrà approvato a fine anno.
 In un momento di crisi economica e finanziaria come quella che ci sta attraversando e di fronte ad una depressione dei consumi per cui la Campania, come il resto del Mezzogiorno, si mostrano come i territori più vulnerabili agli effetti e alle conseguenze di tali fenomeni, c’è bisogno di trovare ed applicare misure più oculate ed  adeguate alle esigenze dei cittadini e dei lavoratori di Napoli e Campania, afferma Anna Rea, segretario generale della UIL Campania.   Se da un lato, quindi,  è necessario che il Governo nazionale recuperi ulteriori risorse per le famiglie italiane e a sostegno dei redditi bassi di lavoratori dipendenti e  pensionati,  allo stesso tempo,  è necessario che anche la Regione dia spiragli e sollievo ad una popolazione “locale” in serie difficoltà. Per questi motivi è necessario ora più che mai che la Regione Campania accolga i nostri emendamenti per la modifica del bilancio regionale prima della sua approvazione definitiva.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©