Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

L'Alleanza Renault-Nissan investe 160 milioni di dollari in Corea


L'Alleanza Renault-Nissan investe 160 milioni di dollari in Corea
03/08/2012, 11:12

L’Alleanza Renault-Nissan sta per  investire 160 milioni di dollari USA in Corea per rispondere alla domanda della nuova generazione di Nissan Rogue e accelerare la crescita di Renault Samsung Motors.

 

La produzione del crossover Nissan Rogue a Busan, in Corea, inizierà nel 2014, con una capacità annuale di 80 000 unità. Quest’anno, l’obiettivo del sito è di produrre circa 180 000 veicoli destinati al mercato coreano e a 60 altri paesi.

 

La produzione della nuova generazione del Rogue a Busan dà un nuovo slancio a Renault Samsung Motors, che ha lanciato ad inizio d’anno il « Piano di rilancio RSM 2012 ». Questo piano si pone l’obiettivo d’ottimizzare la competitività dell’impianto industriale di Busan e di ampliare la gamma di veicoli RSM, che conta attualmente 4 modelli.

 

« L’incremento della produzione in Corea testimonia l’impegno dell’Alleanza ad aiutare Renault Samsung Motors a raggiungere i suoi obiettivi di competitività e di crescita, » ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente-Direttore Generale dell’Alleanza Renault-Nissan. « Quest’annuncio è 3 volte vincente per Renault, Nissan e RSM. Dimostra la flessibilità e i vantaggi che l’Alleanza porta a tutti i suoi partner. Conto sul contributo di tutti i collaboratori di RSM per realizzare bene questo progetto e portarlo al successo. »

 

La Corea: un territorio-chiave per l’espansione mondiale di Renault

 

Fondata nel 1999, l’Alleanza Renault-Nissan ha registrato vendite record pari a 8,03 milioni di veicoli nel 2011 in circa 200 paesi, con le marche Renault, Nissan, Infiniti, Dacia e Renault Samsung Motors.

 

Importante leva per il costruttore automobilistico francese Renault, RSM gli permette di rafforzare la sua espansione internazionale e di accrescere i suoi volumi al di là dei confini dell’Europa occidentale, in particolare sui mercati in forte progressione di Asia-Pacifico.

 

Secondo le previsioni, Renault, che sviluppa le sue attività al di là dei suoi principali mercati storici, dovrebbe vendere più del 50% dei suoi veicoli al di là dell’Europa occidentale nel 2013, contro il 43% nel 2011 e il 37% nel 2010.

 

Renault si è posta l’obiettivo di conquistare una quota di mercato del 10% in Corea, rispetto al 7% nel 2011.

 

Nel quadro del suo piano di rilancio, RSM presenterà due novità nel 2013: un piccolo crossover e l’elettrica SM3 ZE. La gamma attuale di RSM comprende la SM3 compatta, la berline familiare SM5, la grande berlina SM7 (adattata per il mercato cinese e venduta con il nome di Renault Talisman) e il SUV QM5, venduto con il nome di Renault Koleos al di fuori della Corea.

 

Busan: la storia del ritorno di Nissan in Corea

 

La produzione del Rogue a Busan è sinonimo di un importante ritorno nel paese per Nissan, che aveva partecipato alla creazione di Samsung Motors Inc. nel 1994 in collaborazione con il gruppo coreano Samsung. Nissan e Samsung avevano posto le prime pietre della fabbrica di Busan nel 1995.

 

Nel 2000, Renault acquisisce il 70,1% di Samsung Motors e crea Renault Samsung Motors, diventando in tal modo il primo costruttore automobilistico europeo ad insediarsi in Corea del Sud. In seguito, Renault ha rafforzato la sua partecipazione e detiene ormai l’80,1% di RSM.

 

RSM dispone a Busan di una capacità di produzione totale di 300 000 veicoli l’anno.

Per il 10° anno consecutivo, RSM si è classificata N° 1 per la qualità dei suoi prodotti e servizi in termini di soddisfazione cliente.

 

RSM dispone di una rete commerciale di 199 punti di vendita in Corea, così come di un centro di Ricerca e Sviluppo e d’ingegneria situato a Giheung. Grazie a questi impianti, RSM partecipa allo sviluppo deiveicoli di segmento superiore e dei SUV del gruppo. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©