Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Lamborghini sceglie la California per festeggiare il 50° compleanno


Lamborghini sceglie la California per festeggiare il 50° compleanno
20/08/2012, 20:43

Automobili Lamborghini sceglie la suggestiva cornice di Monterey per annunciare le celebrazioni del 50° Anniversario della sua nascita, che ricorrerà nel 2013. Nel corso degli esclusivi appuntamenti per gli appassionati di auto storiche The Quail e Concorso Italiano – ai quali la Casa del Toro partecipa quest’anno presentando il concept del nuovo Suv, la Urus, e la Sesto Elemento, entrambe alla loro premiere americana – il Presidente e AD, Stephan Winkelmann, ha svelato al pubblico il logo del 50° Anniversario della Casa di Sant’Agata Bolognese e anticipato il programma delle celebrazioni che caratterizzeranno tutto il prossimo anno.
Il logo Il logo del Cinquantesimo Anniversario Lamborghini è rappresentato dal numero 50, posizionato sopra la parola anniversario, e caratterizzato da linee nette e pulite, che riprendono il linguaggio stilistico distintivo delle supersportive Lamborghini. Lo sviluppo in diagonale dal basso verso l’alto conferisce al logo un effetto volutamente dinamico e di tensione: una propensione al futuro e all’innovazione che da sempre rappresenta la filosofia dell’Azienda.
Grande Giro Lamborghini 50° Anniversario Le celebrazioni, che avranno luogo nel corso del 2013 in Italia e all’estero, raggiungeranno il culmine nel mese di maggio: nella stessa settimana in cui, 50 anni addietro, l’Azienda venne iscritta nel registro delle imprese e venne posata la prima pietra dello stabilimento a Sant’Agata Bolognese.
Lungo la penisola italiana si muoverà il “Grande Giro Lamborghini 50° Anniversario”, atteso come il più grande raduno Lamborghini della storia a cui saranno chiamati a partecipare proprietari e concessionari da tutto il mondo con le proprie Lamborghini. Dal 7 all’11 maggio 2013, oltre 1.200 km di territorio italiano saranno teatro per centinaia di Lamborghini, dalle indimenticabili GT storiche alle avveniristiche supercar attuali, che arriveranno da ogni parte del pianeta per sfilare tra le più belle città italiane.
Martedì 7 maggio le vetture Lamborghini si ritroveranno a Milano, la capitale del design e della moda italiana, e da lì partiranno l’8 maggio per Forte dei Marmi, una delle più esclusive località della costa tirrenica italiana. Giovedì 9 maggio la carovana ripartirà per Roma con l’arrivo trionfale nel centro storico in serata.
Venerdì 10 le auto ripartiranno alla volta di Bologna, passando per Orvieto e arrivando nel capoluogo emiliano in serata.
Sabato 11 maggio sarà la giornata celebrativa di chiusura: le auto partiranno in parata da Bologna per raggiungere la sede storica di Sant’Agata Bolognese, dove i partecipanti potranno visitare il museo storico, lo stabilimento produttivo e vivere il mondo Lamborghini attraverso numerose attività di intrattenimento. A seguire una cena di gala all’interno della fabbrica chiuderà un evento ricco di emozione e spettacolo. Ogni sosta cittadina offrirà al pubblico degli appassionati la possibilità di ammirare le vetture.
Un sito dedicato, www.lamborghini50.com, online dal 17 agosto, accompagnerà clienti e fan Lamborghini fino a fine 2013 con la pubblicazione di continue news sui festeggiamenti, di informazioni dettagliate sul percorso del Giro e gli orari di arrivo delle vetture nelle città per rendere questo avvenimento una grande festa per tutti. Le iscrizioni al Giro per i possessori di vetture Lamborghini e i concessionari saranno ufficialmente aperte dal 20 settembre.
Iniziativa benefica in favore del territorio I numerosi eventi organizzati in tutto il mondo per celebrare la ricorrenza assumeranno una forte valenza di solidarietà e coscienza civica. Lamborghini destinerà infatti il 10% dei ricavi provenienti dalle quote di partecipazione e dalle sponsorizzazioni dei vari eventi a un fondo per la ricostruzione di chiese e centri di aggregazione sociale e culturale danneggiati in seguito ai drammatici eventi sismici dell’Emilia-Romagna del maggio di quest’anno. Si tratta di una iniziativa benefica di tributo e ringraziamento nei confronti della terra d’origine della casa automobilistica che, nonostante la sua dimensione internazionale, rimane saldamente legata alle sue radici.
I patrocini Numerose le municipalità che già hanno scelto di patrocinare l’evento: Sant’Agata Bolognese, Roma Capitale, il Comune di Bologna e Forte dei Marmi.
Particolarmente fitta l’agenda delle collaborazioni in programma con il Comune di Bologna: tra queste l’esposizione nella principale piazza della città, Piazza Maggiore, delle vetture Lamborghini partecipanti al raduno nelle giornate dal 10 all’11 maggio 2013 e pacchetti turistici per i clienti Lamborghini in arrivo in città.
Sant’Agata Bolognese, città natale della Lamborghini, parteciperà con grande entusiasmo ai festeggiamenti attraverso iniziative che vedranno il coinvolgimento della cittadinanza nel periodo delle celebrazioni, in particolare in occasione dell’evento annuale cittadino, la Fiera di Maggio.
Si rinnoverà inoltre per il 2013 la collaborazione tra Lamborghini e Roma Capitale a due anni di distanza dal lancio internazionale dell’Aventador nella capitale, evento di grande richiamo per il quale Roma e Lamborghini hanno lavorato insieme per la valorizzazione di un marchio importante del Made in Italy.
“In questi 50 anni Lamborghini ha rappresentato il sogno, il mito e il simbolo di una terra unica e straordinaria, l'Emilia-Romagna, che con la sua gente fiera e determinata ha saputo regalarci esemplari unici al mondo” – ha dichiarato Stephan Winkelmann, Presidente e AD di Lamborghini – “Anche oggi, che siamo una realtà internazionale, questo profondo legame con la nostra storia e la cultura locale è ancora molto forte. Sono certo che il 50° Anniversario della Lamborghini attraverso gli eventi in Italia e all’estero sarà un'esperienza unica e memorabile per tutti i nostri fan in attesa di rivivere in prima persona le emozioni del passato e assaporare le aspettative di un futuro ricco di novità.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©