Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Lancia Delta protagonista al "Final Event" del progetto euroFOT


Lancia Delta protagonista al 'Final Event' del progetto euroFOT
27/06/2012, 11:06

Lancia e il Centro Ricerche Fiat partecipano all'evento conclusivo del progetto europeo euroFOT che si svolgerà a Bruxelles dal 26 al 27 giugno. L'evento consentirà di conoscere i risultati di questo grande progetto, "Field Operational Test", nel quale i maggiori costruttori europei hanno verificato, coinvolgendo direttamente i loro Clienti, i benefici in termini di sicurezza ottenibili nelle reali condizioni di traffico con i più moderni sistemi di assistenza alla guida.

Nel corso dell'evento sarà esposta una Lancia Delta equipaggiata con il sofisticato sistema "Driving Advisor", un importante contenuto di sicurezza preventiva che avvisa il guidatore dell'avvicinamento involontario al bordo della corsia, sistema che è stato oggetto di analisi nelle attività portate avanti nel progetto da parte del Centro Ricerche Fiat.

Un attimo di distrazione o un colpo di sonno: due delle situazioni che rappresentano un potenziale pericolo di uscita di strada per il guidatore. Per ridurre questo rischio, Lancia Delta propone il sistema "Driving Advisor". L'immagine acquisita da una telecamera posta sul parabrezza viene elaborata per misurare la posizione del veicolo rispetto alle linee che delimitano la corsia di marcia. Se l'analisi rileva il rischio di una uscita di corsia viene applicata una coppia al volante, ottenuta grazie al servosterzo elettrico di cui la vettura è dotata.

Alcune caratteristiche dell'attuazione rendono l'interazione con il guidatore efficace ed intuitiva. Fino a quando il veicolo procede lontano dai bordi della corsia, la normale percezione al volante non viene modificata. Inoltre, il sistema non interviene se è stato azionato l'indicatore di direzione, indice della volontà del guidatore di effettuare la manovra di uscita dalla corsia. Nel caso in cui una coppia viene generata sul volante, questa fornisce un'indicazione intuitiva della direzione della azione sterzante da intraprendere per riportare il veicolo all'interno della corsia. Se il guidatore non tiene le mani sul volante, il sistema lo capisce e genera una segnalazione acustica.

Dunque, il sistema "Driving Advisor" intende prevenire situazioni dovute alla distrazione del guidatore. L'aspetto chiave del sistema è un'interazione naturale e intuitiva, con informazioni che risultano immediatamente interpretabili e comprensibili, senza necessità di elaborati ragionamenti, a tutto vantaggio della rapidità di risposta e della riduzione del carico cognitivo.

Circa 1.800 clienti che hanno acquistato una Lancia Delta sono stati contattati per partecipare a questo progetto. Di questi circa 600 hanno accettato, la metà dei quali aveva una vettura dotata di questo dispositivo. Il Centro Ricerche FIAT, con il supporto del Politecnico di Torino, dell'Università di Torino e dell'Università di Modena-Reggio Emilia, ha seguito ognuno di questi clienti per circa 9 mesi, consentendo loro, attraverso cinque questionari, di indicare i pregi ed i difetti di questo sistema, soprattutto la sua capacità di aiutare ad evitare incidenti.

I questionari raccolti, circa 2.000, sono quindi stati elaborati ed analizzati. I risultati ottenuti sono estremamente positivi. Circa il 90% dei clienti ritiene che il sistema migliori la sicurezza di guida. In generale i clienti valutano il sistema utile, affidabile, sicuro, facile da usare e facile da imparare ad usare. Una percentuale significativa tra i clienti (oltre il 20%) ammette che il sistema ha migliorato alcuni aspetti del proprio comportamento di guida, in particolare nell'uso più frequente degli indicatori di direzione per segnalare un cambio di corsia. Diversi clienti hanno segnalato episodi nei quali il sistema ha contribuito efficacemente a risolvere una situazione che avrebbe potuto diventare pericolosa.

Il progetto "euroFOT", giunto alla sua conclusione, fa parte di un grosso sforzo della Commissione Europea per promuovere la diffusione di sistemi avanzati per il supporto alla guida e la sicurezza preventiva, attraverso una concreta ed estesa verifica sul campo, in condizioni reali di traffico, dei benefici che possono dare in termini di sicurezza stradale, come è emerso chiaramente nel caso del Driving Advisor di Lancia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©