Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

L'ASSO STAMPA VICINA AD ALESSANDRO MIGLIACCIO


L'ASSO STAMPA VICINA AD ALESSANDRO MIGLIACCIO
13/12/2008, 12:12

 

L'aggressione subita dal collega di e-polis a Napoli, Alessandro Migliaccio, da parte del comandante dei vigili urbani di Napoli, ripropone l'esigenza di una cultura di rispetto per gli organi di informazione ed i loro operatori da parte di chi è incaricato di funzioni di polizia. Uno schiaffo dato ad un giornalista da parte di chi deve, più di altri, rispettare le regole ed il lavoro altrui è uno schiaffo inaccettabile e non può essere derubricato ad un semplice sfogo. Suona, infatti, come uno schiaffo che si può dare al giornalista il cui lavoro non è stato gradito. Ma nessun giornalista ha nel proprio dna quello di essere accondiscendente e cortigiano verso chicchessia. Nello specifico va sottolineato che a Napoli ed in Campania già troppi giornalisti sono sotto la criminalità. Perdere la testa per i tutori dell'ordine non è accettabile al di là di ogni considerazione. L'Assostampa Campania resterà vicina al collega Alessandro Migliaccio in tutte le sedi e, nel ribadire che fatti del genere non si devono ripetere mai più, chiede un intervento concreto da parte del sindaco. Il Presidente Enzo Colimoro

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©