Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Lavoro, CGIL: "nessuna corsia preferenziale"


Lavoro, CGIL: 'nessuna corsia preferenziale'
14/11/2011, 11:11

(US CGIL CAMPANIA) - Napoli - "Rispetto delle regole, tutela del lavoro, nessuna corsia preferenziale per i 'disoccupati di mestiere'". Questi i punti cardine del percorso che, secondo le segreterie di Cgil Campania e Camera del lavoro metropolitana di Napoli, "deve caratterizzare ogni possibile strategia in tema occupazionale". La Cgil Campania e Napoli ribadiscono, in una nota diffusa in relazione all'episodio avvenuto ieri della tentata aggressione al segretario generale della Campania, di "non essere disponibili a farsi intimorire o a subire pressioni da settori sociali che per troppi anni hanno condizionato il mercato del lavoro". "Occorre, invece - secondo la Cgil - puntare alla tutela di quanti hanno perso il lavoro, sono in cerca di nuova occupazione e non si rendono protagonisti di episodi di violenza". "I ricatti e le pressioni - continua la nota - non troveranno mai una sponda nella nostra azione quotidiana. Per lungo tempo il mercato del lavoro a Napoli è stato condizionato, inquinato, ed utilizzato da groppuscoli e gruppi di pressione che, anche attraverso gesti di violenza, hanno garantito corsie preferenziali e percorsi privilegiati".
"Le segreterie Cgil Campania e Napoli - conclude la nota - sottolineano che il tutto è avvenuto penalizzando migliaia di giovani, di disoccupati, che, rispettando le regole ed a volte in piena solitudine, non si sono resi protagonisti di alcun gesto violento".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©