Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Lavoro: Federcoopesca; accolte nostre richieste per ulteriori 10mln di euro per ammortizzatori settore


Lavoro: Federcoopesca; accolte nostre richieste per ulteriori 10mln di euro per ammortizzatori settore
13/05/2010, 11:05


ROMA - La cassa integrazione in deroga per il settore ittico si arricchisce di ulteriori 10mln di euro, cinque dei quali andranno spesi per indennizzare gli operatori del comparto tonniero, che non potranno lavorare quest’anno a causa della moratoria italiana della pesca al tonno rosso. Lo annuncia la Federcoopesca-Confcooperative al temine dell’incontro che si è tenuto oggi presso la Direzione generale Ammortizzatori sociali e incentivi all'occupazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. “Siamo soddisfatti – commenta Massimo Coccia, presidente Federcoopesca-Confcooperative-, per avere ottenuto, grazie alle nostre istanze, l’impegno di una dotazione più congrua alle reali necessità del settore e per aver potuto dare risposta immediate al comparto tonniero legato alla pesca a circuizione, che in questa stagione dovrà lasciare a terra i suoi operatori. Ringraziamo il Sottosegretario Pasquale Viespoli e l’assessore provinciale alla pesca di Salerno Giovanni Romano per la sensibilità dimostrata e il lavoro fin qui svolto”. Le risorse destinata agli operatori del tonno saranno a disposizione per un periodo massimo di dodici mesi e saranno erogate sottoforma di cassa integrazione e di indennità di mobilità. L’associazione stima che le richieste dal comparto tonniero riguarderanno circa 350 imbarcati delle marinerie campane, siciliane, abruzzesi e calabresi. “E’ importante ricordare- conclude Coccia- che potranno accedere a questi ammortizzatori sociali tutti gli imbarcati, al 3 maggio scorso, del settore della pesca a circuizione del tonno”. A questa data risale, infatti, il decreto attuativo che fissa le modalità per la moratoria della pesca al tonno rosso.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©