Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Dossier dell'Associazione Costruttori

Lavoro, l'ACEN lancia l'allarme: persi 19mila posti


.

Lavoro, l'ACEN lancia l'allarme: persi 19mila posti
27/10/2011, 16:10

NAPOLI – Cala l’occupazione in città, questa la fotografia molto realistica di una situazione drammatica. Il dato poco confortante non è legato solo alla crisi economica che imperversa nel vecchio continente, ma anche all’integrazione razziale che, a Napoli meglio che in altre città italiane è più veloce e capillare. Questo ha comportato il fatto che tanti lavori, soprattutto quelli di manovalanza e terzo settore, che prima erano svolti dagli Italiani adesso sono espletati dai cosiddetti migranti che, a prescindere da se siano o meno regolari, hanno contribuito a saturare un mercato del lavoro già al collasso. Nonostante questa situazione, che potrebbe indicare un incremento degli occupati in città, il dato è in controtendenza secondo quanto riportato dall’autorevole studio dell’ACEN. I costruttori, infatti, sostengono che negli ultimi 5 anni, solo in città sono andati persi 19mila posti di lavoro. Questo dato viene anche dalla considerazione del grosso peso specifico della camorra che rischia di inglobare quel che resta dell’edilizia, comparto che in Campania è in via d’estinzione, nell’immenso settore del mercato illecito.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©