Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Lavoro nero, scoperti 43 irregolari nel Cilento


Lavoro nero, scoperti 43 irregolari nel Cilento
18/10/2009, 13:10


Li hanno trovati al lavoro, mentre raccoglievano castagne per conto di due imprenditori locali. I carabinieri delle Stazioni di Monteforte Cilento agli ordini dei marescialli Epifanio Galletta e Piero Caseraro, in collaborazione con i colleghi di Stio Cilento diretti dal maresciallo Salvatore Trifiro, hanno fatto irruzione venerdì mattina in due aziende agricole dedite alla raccolta delle castagne nel territorio di Monteforte Cilento sorprendendo all'opera ben 43 lavoratori irregolari. Dei quarantatrè lavoratori, tutti stranieri, 36 erano Rumeni e 7 extracomunitari, marocchini ed ucraini, non in regola col permesso di soggiorno. Tra i sette extracomunitari vi era addirittura un marocchino che non aveva ottemperato ad un ordine di espulsione del Questore di Forlì-Cesena, per cui è stato arrestato. Gli altri sei sono stati denunciati per immigrazione clandestina e sono iniziate le pratiche per la loro espulsione. I titolari delle aziende sono stati invece sospesi dall'attività imprenditoriale, e multati con una sanzione di 75.000 euro il primo e 95.000 il secondo. Quest'ultimo è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vallo della Lucania per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sfruttamento di lavoratori extracomunitari irregolari nello Stato italiano. Molti degli operai stranieri venivano impiegati in lavori pesanti in cambio di pochi euro giornalieri. Costretti a vivere alla giornata, senza nessuna garanzia e nessuna sicurezza per la propria salute. Insomma, schiavi costretti ad ubbidire in cambio di piccole paghe che gli permettevano a malapena di sopravvivere. Un vero e proprio bussines invece per i datori di lavoro che riuscivano ad ottenere grandi risultati con un minimo sforzo economico. “Un fenomeno criminale di indubbia pericolosità – ha dichiarato il capitano Daniele Campa, comandante dei carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania - Un' indagine che purtroppo fotografa una quotidiana, consolidata attività di ingaggio di lavoratori irregolari. Nel Cilento per scongiurare fenomeni di questo tipo abbiamo già da tempo intensificato i controlli”.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©