Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

LE SCUOLE DEL BACINO DEL MEDITERRANEO A NAPOLI PER DISCUTERE DI "BENI COMUNI"


LE SCUOLE DEL BACINO DEL MEDITERRANEO A NAPOLI PER DISCUTERE DI 'BENI COMUNI'
21/11/2008, 15:11

L'acqua intesa come bene comune  dell'umanità, così come la democrazia, l'ambiente e  l'informazione. Su questi temi sarà incentrato il seminario  internazionale "Mar Comune. Scuole del Mediterraneo di fronte  alla sfida dei Beni Comuni", in programma al Palazzo Serra di  Cassano di Napoli, dal 2 al 5 dicembre prossimi.    All'incontro - organizzato dall'Istituto Italiano per gli  Studi Filosofici di Napoli e dall'Istituto d'istruzione  superiore Tilgher di Ercolano (Napoli) - prenderanno parte non  solo studiosi e rappresentanti delle istituzioni, ma anche  docenti e alunni di scuole italiane e di istituti scolastici  stranieri provenienti, tra gli altri Paesi, da Giordania, Palestina, Turchia, Marocco ed Egitto. Il seminario sarà aperto, alle ore 15 del 2 dicembre, dai  saluti del presidente della Giunta regionale della Campania,  Antonio Bassolino. I lavori, invece, verranno introdotti dal  presidente dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici  Gerardo Marotta. I quattro giorni di seminario si articoleranno  attraverso incontri e conferenze incentrati sul significato dei  'beni comuni' come l'acqua, il territorio, l'ambiente, la  cultura, le comunità e l'informazione, intesa, però, come  "fabbrica del consenso".    La giornata conclusiva del seminario sarà incentrata sulle  alternative geopolitiche che hanno interessato ed interessano  l'area mediterranea, dal Processo di Barcellona all'Unione per  il Mediterraneo, e sul ruolo che la regione, un tempo centro del  mondo antico, può svolgere nella soluzione del conflitto tra  civiltà che trova il suo epicentro proprio nel Mediterraneo e  in Medio Oriente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©