Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Le società di ingegneria meridionali alleate per trovare uno sbocco alla crisi


Le società di ingegneria meridionali alleate per trovare uno sbocco alla crisi
20/10/2011, 11:10

27 ottobre ore 14. 30 sede Confindustria Campania Piazza dei Martiri 58 – Napoli. Oltre 100 società d’ingegneria meridionali iscritte all’OICE si mobilitano per affrontare in prima linea i problemi conseguenti alla crisi strutturale che ha investito il nostro Paese e il settore degli appalti pubblici in particolare. Pagamenti ritardati anche per anni, mancanza di credito dalle banche, bandi pubblici per la progettazione e per i servizi di ingegneria ridotti al lumicino: una situazione ormai insostenibile per le imprese italiane , denunciata a più riprese, a livello generale, dalla stessa presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia che spinge le singole aziende a fare fronte comune per trovare delle soluzioni “tampone”, ma anche e soprattutto strategiche per trasformare la crisi in un’opportunità di crescita che consenta di continuare a stare sul mercato, rafforzando la capacità di produrre reddito e occupazione.
L’appuntamento, coordinato dall’OICE attraverso l’intero staff dei responsabili di area, è fissato per il 27 ottobre a Napoli nella sede di Confindustria Campania. Qui, nel corso di una mezza giornata, si incontreranno le società di Campania,Molise, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia per discutere e trovare delle decisioni comuni da prendere facendo “sistema”, a prescindere dal sistema politico sul quale, ormai, si è capito di non poter contare. Le Giornate dell’Ascolto, così chiamate dall’OICE per testimoniare la fase di attenzione alle necessità che saranno manifestate dagli associati, proseguiranno, poi, con altre due iniziative organizzate per le società del Centro e per quelle del Nord in modo da rendere più facile la partecipazione e il coordinamento. Al termine del “tour” l’Associazione avrà “salvato” l’esatta fotografia della situazione del territorio e potrà prendere opportune misure, attraverso i suoi singoli uffici, per andare incontro alle esigenze emerse.
Oltre al presidente OICE, Gabriele Giacobazzi, all’incontro prenderà parte il presidente di Confindustria Campania, Giorgio Fiore, il direttore Generale OICE, Giovanni Grasso, il presidente della Consulta Interregionale Maurizio Boi, il responsabile di Oice Campania, Giovanni Kisslinger ed i responsabili delle varie aree di attività di OICE.

Reponsabile

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©