Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Progetto promosso dal 33° Circolo Didattico di Napoli

"Le(g)ali al sud", tavola rotonda sui temi di legalità e ambiente


'Le(g)ali al sud', tavola rotonda sui temi di legalità e ambiente
06/06/2011, 16:06

“Le(g)ali al sud. Un progetto per la legalità in ogni scuola” è il titolo della tavola rotonda sui temi di legalità e ambiente promossa dal 33° Circolo Didattico di Napoli in partenariato con la Cooperativa Sociale Solidee che si terrà martedì 7 giugno, nella Sala Auditorium del 33° Circolo di Soccavo. Al centro dell’attenzione la cultura della legalità e l’intento di innescare lo sviluppo di comportamenti legali in ogni contesto, a partire dalla scuola. Seguendo una metodologia partecipata nel corso della tavola rotonda verrà presentato il percorso formativo rivolto agli studenti delle classi quinte dell’istituto scolastico con l’obiettivo di mettere a punto, tra i diversi soggetti partecipanti al dibattito, un modello di intervento per la promozione della cultura della legalità e la tutela ambientale tra i giovani nelle scuole, negli spazi di aggregazione, nei contesti socio-educativi, nelle associazioni.



La tavola rotonda

Si parte alle 16:30 con la parola ai protagonisti: alunni, docenti e tutor presenteranno contenuti, metodologia e attività dell’intervento. Alle 17 l’incontro seguirà con una tavola rotonda con gli esperti di settore. Introdotta dal dirigente scolastico Renata Tortora Greco e moderata da Ottavia Galiero, psicologa coordinatrice del progetto, la tavola rotonda prevede la partecipazione di Maria Genovese, responsabile Legalità 33° Circolo Didattico di Napoli, Annarita Avino, presidente della cooperativa sociale Solidee, Eduardo Campese, giudice del Tribunale di Napoli, Geppino Fiorenza, Libera Campania, Francesca D’Onofrio, Coop. Soc. Orsa Maggiore, Leonardo Dell’Annunziata, Associazione Agrifoglio, Bosco del Parco Urbano Camaldoli, Patrizia De Benedectis, Coop. Soc. Xenia - servizi per minori, Emanuele Esposito, comunità Don Peppe Diana, Gabriella Patricolo, comunità Don Peppe Diana, Patrizio Marra, comandante dei Carabinieri Rione Traiano, Daniela Del Monaco, sostituto commissario di Polizia S.Paolo. A seguire una discussione aperta tra istituzioni, associazioni, scuola, famiglie e la presentazione dei prodotti realizzati dagli alunni nel corso del progetto.



Il progetto

Un gioco di parole dà titolo al progetto “LE(g)ali al sud: un progetto per la legalità in ogni scuola” che nasce con l’intento di mettere le ali alla legalità e diffondere comportamenti in regola a partire proprio dalla scuola. Si inizia da un quartiere difficile. Scuola protagonista della sperimentazione è il 33° Circolo Didattico di Soccavo che, in partenariato con la Cooperativa Sociale Solidee, nell’ambito dell’Obiettivo C Azione C3 sulla legalità e l’educazione ambientale attraverso modalità di apprendimento informale del PON FSE 2010/2011, ha sviluppato il progetto, con l’obiettivo di diffondere tra i giovani un concreto e consapevole esercizio della cittadinanza, passando attraverso la conoscenza delle regole del vivere civile, del funzionamento delle istituzioni dello Stato e delle istituzioni civili. Caratteristica peculiare del progetto è l’apprendimento in situazione attraverso lo svolgimento di concrete attività in-door e out-door (learning by doing, gruppi esperienziali, cooperative learning, interviste, storie di vita). L’intervento di ricerca-azione, che si basa su un forte raccordo con il territorio, si fonda sulla convenzione di partenariato con la Cooperativa Solidee, Enti di promozione, Istituzioni che perseguono alte finalità nel campo della legalità e della tutela dell’ambiente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©