Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Lionelli (Sib) su lidi sequestrati

Tenere conto impatto su economia

Lionelli (Sib) su lidi sequestrati
09/07/2013, 17:13

NAPOLI - “Auspichiamo che le indagini della Procura della Repubblica di Napoli che hanno portato al sequestro preventivo di nove stabilimenti balneari sul litorale domitio si concludano al più presto. I danni per i gestori sono incalcolabili, è opportuno che si riaprano in fretta le strutture per salvaguardare l’economia dell’intera zona e centinaia di posti di lavoro”. Lo ha detto Francesco Leonelli, Sindacato Italiano Balneari Confcommercio.
“Ad operare ogni giorno, per tutta la stagione, all’interno degli stabilimenti sono soprattutto ragazzi di giovane età, che rischiano di perdere il posto di lavoro. Questo sequestro, unito alla grave crisi economica attuale, potrebbe mettere in ginocchio le poche attività produttive rimaste nella zona, diventando una piaga di impoverimento socio-economico per l’intera comunità”, ha aggiunto Leonelli. “Il sindacato è pronto a collaborare con la magistratura, nella quale riponiamo la massima fiducia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©