Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

LOTTA X IL LAVORO VUOLE TRASFORMARE LA PRECARIETA’ DEL PROGETTO I.SO.LA. IN OCCUPAZIONE STABILE


LOTTA X IL LAVORO VUOLE TRASFORMARE LA PRECARIETA’ DEL PROGETTO I.SO.LA. IN OCCUPAZIONE STABILE
19/09/2008, 16:09

 

I corsisti I.SO.LA. sono determinati con la lotta ad andare avanti per trasformare la precarietà del progetto ISOLA in prospettive occupazionali stabili nei settori ambientali, dove essi già svolgono attività di monitoraggio e raccolta sul territorio napoletano. La volontà e la determinazione che si associa all’esigenza di soddisfare il proprio obiettivo si scontra con l’assurda arroganza e mistificazione delle Istituzioni Locali che si nascondono dietro l’ala protettrice del Governo centrale pur di restare a galla. Oltre all’arroganza ci ritroviamo di fronte ad una vera e propria latitanza del Comune di Napoli e della sua Giunta a confrontarsi con i rappresentanti del Coordinamento di Lotta x il Lavoro che vogliono evidenziare il fallimento di questa amministrazione sul piano rifiuti. Un piano rifiuti completamente contradditorio nel recupero e la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini campani, annichilisce ogni forma di sviluppo culturale e occupazionale privilegiando lecitamente il business con la criminalità organizzata e le imprese private pronte ad investire le proprie risorse nel circuito mortale dei termovalorizzatori, cercando di trarre profitto dalla questione rifiuti. Il Coordinamento di Lotta x il lavoro vuole mettere sul tavolo del confronto la propria idea di piano rifiuti, un piano che parta dalla raccolta differenziata, porta a porta, compostaggio e riciclaggio oltre che un intervento massiccio di bonifica dei siti inquinati. Un piano che realmente possa prospettare ipostesi di sviluppo industriale, ambientale ed il rafforzamento degli organici di settore delle aziende che mostrano carenze di mezzi e unità lavorative, l’unico piano capace di dare ricchezza e risposte occupazionale ai 3500 corsisti ISOLA ed agli operatori di bacino in via di licenziamento. All’ennesimo rifiuto di ieri, 18 settembre ,( per sottrarsi dalle responsabilità politiche ) da parte della Giunta comunale a confrontarsi con la nostra rappresentanza, ieri i corsisti ISOLA insieme agli indultati e disoccupati di lunga durata hanno messo in campo le loro capacità di lotta occupando la sede napoletana dell’estrazioni del Lotto, blocchi stradali nelle varie arterie centrali della metropoli. Dopo ore di resistenza e di occupazione non poteva mancare l’attacco della macchina repressiva della questura che ha scagliando il reparto celere in una selvaggia carica contro i manifestanti, causando un negativo episodio ai danni di un compagno che nel ripararsi da questo attacco è stato colpito da un infarto, oggi è in stato di prognosi riservata presso un ospedale della città. Questo episodio negativo e brutale associato alla continua mancanza di confronto evidenzia come le Istituzioni Locali ed il governo vogliono risolvere le questioni emergenziali della Campania e non solo. Questo episodio e la risposta delle Amministrazioni locali e nazionali vogliono intimidire ed intimorire i movimenti e le opposizioni sociali, il Coordinamento di Lotta x il Lavoro non rimane impassibile né tantomeno si chiuderà in trincea nell’attesa della grazia del potere politico ad accogliere le nostre richieste, l’autunno caldo si è aperto sul fronte occupazionale, le barricate sono pronte per ingaggiare una vera e propria battaglia per le soluzioni specifiche alle vertenze in atto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©