Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

L'unità d'Italia non ha mai fine


L'unità d'Italia non ha mai fine
15/03/2012, 11:03

Il Prefetto di Lecce, S.E. Giuliana Perrotta, ha fortemente voluto festeggiare anche quest’anno in modo speciale l’importante ricorrenza del 17 marzo, data istituita dal Consiglio dei Ministri quale “Giornata dell’Anniversario dell’Unità d’Italia”, in quanto …l’unità d’Italia non ha mai fine. Questo è infatti lo slogan scelto dal Prefetto per rappresentare gli eventi in programma per sabato prossimo, 17 marzo 2012, e queste le sue parole di presentazione: «Il 2011 è stato l’anno del 150° anniversario dell’Italia Unita. In tutto il Paese è stato un susseguirsi di iniziative per riaffermare l’importanza e l’attualità del processo unitario e la data del 17 marzo deve continuare ad essere una ricorrenza fondamentale per la nostra identità nazionale affinché quel sentimento di appartenenza e di orgoglio patriottico, manifestato da ampi strati della popolazione soprattutto giovanile nell’anno appena trascorso, non vada disperso.»



Ed è così, quindi, che la Prefettura di Lecce, insieme agli enti che partecipano al Comitato Provinciale per la Valorizzazione della Cultura della Repubblica e grazie alla collaborazione della Scuola di Cavalleria, delle Associazioni combattentistiche e d’Arma e dell’Istituto Tecnico “Costa” di Lecce, ha coordinato i seguenti appuntamenti con le Istituzioni, gli studenti, la cittadinanza:

· alle ore 9,00 presso il Monumento ai Caduti si svolgerà la cerimonia dell’Alzabandiera e della Deposizione di una Corona con la partecipazione dei giovanissimi studenti delle scuole medie;

· alle ore 10,00 presso il Castello Carlo V - sede ANMI - sarà inaugurata una Mostra di cimeli e di documenti d’epoca, allestita anche presso la Chiesetta S. Marco ed il Sedile in piazza S. Oronzo, a cura dell’Archivio di Stato (orari sabato ore 10.00-12.30; 16,00-20,30, domenica ore 9,30-12,30; 16,00-20,30);

· alle ore 11,00 presso l’Istituto Tecnico Economico Costa con il titolo “L’unione fa l’Italia - gli Studenti di Lecce celebrano l’Unità” ci sarà una manifestazione in cui sarà presentata l’indagine realizzata dagli studenti nell’ambito del progetto “Le 151 Italie che il mondo ci invidia”

· inoltre, nel corso della giornata e della domenica successiva, un Concorso ippico di completo si svolgerà presso il Centro Ippico Militare della Scuola di Cavalleria, località Fondone (sabato, ore 12,00-17,00; domenica, ore 9,00- 17,00).



Per quanto concerne la manifestazione presso l’Istituto Costa, saranno i 151 studenti delle classi prime e seconde a celebrare l’importante ricorrenza e ad illustrare a S.E. il Prefetto e alle altre istituzioni presenti le caratteristiche dell’originale e curioso sondaggio internazionale effettuato pochi mesi fa e che aveva come obiettivo quello di individuare “Le 150 Italie che il mondo ci invidia”, ossia le 150 cose (località, persone, cibi, etc.) che i Paesi esteri avrebbero voluto che fossero loro. Il risultato del sondaggio è pubblicato sul sito ufficiale della scuola: www.costa.clio.it/150italie.html



Mentre venerdì 16 marzo, domani, si chiuderà la seconda trance del sondaggio, ossia quella che i ragazzi hanno voluto rivolgere agli italiani con lo scopo di redigere, tra le 150 “Italie” individuate dagli stranieri, una sorta di graduatoria interna per conoscere in assoluto le 30 italianate che meglio ci rappresentano e ci rendono orgogliosi. Anche il risultato di questo sondaggio conclusivo sarà reso noto sabato in occasione della manifestazione presso la scuola leccese.



Per i più curiosi, queste “le 150 Italie che il mondo ci invidia” (in ordine alfabetico):



Alessandro Volta, Alfa Romeo, Amarone, Amerigo Vespucci, Andrea Bocelli, Antonio Vivaldi, Aprilia, Arena di Verona, Arturo Toscanini, Assisi, Barbaresco, Barolo, Benetton, Bernardo Bertolucci, Brunello di Montalcino, Bulgari, Caffè espresso, Cappuccino, Capri, Caravaggio, Carbonara, Cesare e Impero Romano, Chianti classico, Cinque Terre, Claudio Abbado, Colosseo, Costiera Amalfitana, Costume National, Cristoforo Colombo, Damiani, Dante Alighieri, Diesel Jeans, Dieta Med-Italiana, Dolce & Gabbana, Dolcetto, Dolomiti, Ducati, Duomo di Milano, Ennio Morricone, Enrico Caruso, Enrico Fermi, Etna, Federica Pellegrini, Federico Fellini, Fendi, Ferrari, Fettuccine, Fiat 500, Firenze, Fontana di Trevi, Giacomo Agostini, Giacomo Casanova, Giacomo Puccini, Gina Lollobrigida, Gioachino Rossini, Giorgio Armani, Giugiaro, Giuseppe Verdi, Gorgonzola, Grana padano, Grignolino, Gucci, Guglielmo Marconi, Inter calcio, Juventus calcio, Krizia, Lamborghini, Lambretta (la), Lasagne, Leonardo da Vinci, Lotto sport, Luchino Visconti, Luciano Pavarotti, Maccheroni, Marcello Mastroianni, Marco Polo, Maserati, Michelangelo Buonarroti, Milan calcio, Milano, Minestrone, Missoni, Mole Antonelliana, Monica Bellucci, Monte Bianco, Monte Cervino, Moto Guzzi, Musei Vaticani, Napoli, Nazionale di calcio, Nebbiolo, Negroamaro, Niccolò Machiavelli, Nobile di Montepulciano, Nutella, Olio d'oliva, Orecchiette, Papa e Vaticano, Parmigiana, Parmigiano Reggiano, Pasta, Piazza S. Marco, Pietro Mennea, Pininfarina, Pirelli, Pizza, Pompei, Prada, Primitivo, Primo Carnera, Prosciutto di Parma, Prosciutto S. Daniele, Prosecco, Raffaello, Riccardo Muti, Risotto, Robe di Kappa, Roberto Baggio, Roberto Benigni, Roberto Cavalli, Roberto Rossellini, Roma, S. Francesco d'Assisi, S. Pietro Basilica, Salento, Salvatore Ferragamo, Sangiovese, Sardegna, Sassi di Matera, Scala di Milano, Sofia Loren, Spaghetti, Tazio Nuvolari, Tiramisù, Tito Schipa, Torre di Pisa, Tortellini e Ravoli, Toscana, Trussardi, Uffizi, Valentino, Valentino Rossi, Valle d'Aosta, Valle dei Templi, Venezia, Verdicchio, Versace, Vespa (la), Vesuvio, Vittorio De Sica.





Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©