Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Maccari difende i magistrati: parole di Berlusconi pericolose


Maccari difende i magistrati: parole di Berlusconi pericolose
28/02/2010, 16:02

Pericolose e irresponsabili. Solo così si possono definire le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che ha dato del “talebani” ai magistrati. “Il Presidente del Consiglio – dice Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di polizia – non si rende forse conto che utilizzando alcune terminologie inappropriate e come sempre riferite a vicende personali, innesca meccanismi incontrollati di violenza che a loro volta potrebbero generare fatti di cui lo stesso Presidente del Consiglio è rimasto vittima. Reazioni non giustificabili ma incontrollabili, sulle quali poi ognino deve assumersi le proprie responsabilità” “Laddove – dice ancora Franco Maccari – il Presidente del Consiglio pensi che le cose tra di loro non abbiano relazione, sbaglia. Dare del “talebano” ad un organismo indipendente come la magistratura e dichiarare che “siamo in uno Stato di Polizia”, significa sottovalutare la responsabilità che l’elettorato ha assegnato al Presidente del Consiglio. Una responsabilità che non chiede, ma impone, un uso appropriato anche delle parole che, laddove interiorizzate da persone non capaci di contestualizzarle, accendono focolai di delinquenza di cui tutti, la società per prima, possono rimanere vittime”.
“Oltre a difendere il lavoro dei magistrati, molti dei quali costretti a vivere e operare in trincea – conclude Franco Maccari – il Coisp richiama la politica alle proprie responsabilità di forma e di sostanza. Di forma quando si tratta di affermazioni che incidono nella sfera di tutta la società, di sostanza quando parliamo di assunzione di responsabilità di chi è chiamato a governare in nome e per conto di tutti e non solo di una parte del Paese”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©