Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Maddaloni: "Per i negozianti protocollo antirapina"


Maddaloni: 'Per i negozianti protocollo antirapina'
25/02/2010, 15:02


NAPOLI - “Non bastano i controlli delle forze dell’Ordine: anche i commercianti più esposti alle rapine devono partecipare attivamente alla lotta contro la criminalità, utilizzando le nuove generazioni di sistemi di sicurezza. Ne ho parlato lo scorso mese con il ministro Maroni e stiamo attivando i protocolli antirapina avviati con il ministero dell’Interno”. Lo afferma Maurizio Maddaloni, presidente di Confcommercio Campania e vice nazionale che commenta l’ultimo episodio di criminalità ai danni di una nota gioielleria napoletana. “Siamo stati tra i primi in Italia ad attivare Securshop, il sistema antirapina collegato direttamente con le centrali operative di Polizia e Carabinieri – aggiunge Maddaloni – ma sono ancora pochi i negozianti che hanno aderito all’iniziativa. A breve i nuovi dispositivi saranno pienamente funzionali e sfrutteranno il collegamento a banda larga sulla Rete già attivo presso quasi tutti i negozi, e in particolar modo negli esercizi più a rischio, quali orafi, farmacisti e benzinai”.
Secondo una recente stima di Confcommercio, i costi sostenuti in Campania dai negozianti in relazione alla criminalità (furti, rapine, usura e racket) ammontano a 5.400 euro all’anno di media, per un totale nel Mezzogiorno, di 2,1 miliardi all’anno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©