Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

L'UIBM organizza un seminario per imprese a Castel Capuano

Made in Italy: la riscoperta passa per l'ufficio brevetti


.

Made in Italy: la riscoperta passa per l'ufficio brevetti
26/11/2009, 12:11

NAPOLI - L'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), in cooperazione con l'Ufficio per l'Armonizzazione del Mercato Interno (UAMI) ha organizzato, presso Castel Capuano, il seminario "Strumenti competitivi nel mercato italiano e comunitario". L'obiettivo è quello di promuovere presso le imprese italiane la conoscenza e la diffusione del sistema di registrazione dei marchi e design. Sovente le imprese italiane si trovano in situazioni poco limpide riguardo l'assegnazione di brevetti ai propri dipendenti. L'UAMI e L'UIBM promuovono la diffusione della cultura della Proprietà industriale, con particolare riferimento alla creazione, gestione e tutela del marchio e del design nostrani. Attraverso un maggiore tutela dei marchi "made in Italy" si potrà assistere, dicono, ad un rilancio dell'economia italiana, troppo spesso demotivata dall'afflusso di mercanti esteri (il famoso caso dei
"made in China").
In Italia, affermano UAMI e UIBM, manca ancora la cultura del brevetto, soprattutto in settori quali moda, design e minuteria: questo penalizza le imprese italiane, che nel clima di crescente competitività internazionale hanno spesso la peggio, pur presentando, a volte, i prodotti qualitativamente migliori.
La riscoperta del
"made in Italy", dunque, passa anche per la semplificazione delle norme di registrazione all'ufficio brevetti.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©