Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

MASSIMO MAZZA E PINO MADDALONI A “SCUOLA DI TIFO”


MASSIMO MAZZA E PINO MADDALONI A “SCUOLA DI TIFO”
19/11/2008, 10:11

 

Venerdì 21 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, presso la Scuola Convitto Nazionale Giordano Bruno in via San Francesco d’Assisi 119 a Maddaloni, Caserta, guidata dal dirigente scolastico Salvatore Salvione, si terrà una vera e propria lezione… di tifo. L’incontro con i 100 alunni di 4^ e 5^ elementare sancisce l’inizio del terzo anno del Progetto “Scuola di Tifo” e la ripresa del roadshow già inaugurato nella scorsa edizione.
 
Insegnanti d’eccezione saranno Massimo Mazza, direttore Volkswagen Italia, e Pino Maddaloni, campione olimpico di judo, accompagnati per l’occasione dall’insegnante Maria Santangelo. La scelta di iniziare il road show in provincia di Caserta è legata all’infanzia di Massimo Mazza che, trasferitosi da Modena al seguito del padre, vicecomandante presso la caserma dell’esercito di Maddaloni, frequentava la 5^ elementare proprio presso la scuola Giordano Bruno. Parallelamente, la presenza di Pino Maddaloni rafforza ancor di più il legame di “Scuola di Tifo” con il territorio e con gli sportivi che sono promotori del tifo sano, a favore dell’atleta o della squadra del cuore,  mai contro l’avversario.
Pino Maddaloni pratica il judo fin dall’infanzia, è stato campione italiano in tutte le categorie giovanili e la sua carriera ha avuto l’apice ai Giochi Olimpici di Sidney 2000, dove ha coronato il suo sogno vincendo la medaglia d’oro. Un esempio di dedizione e impegno per i tanti giovani che incontrerà al Convitto Giordano Bruno. 
 
 “Scuola di tifo” è un progetto didattico promosso da Volkswagen nelle scuole italiane che ha come obiettivo l’educazione alla comprensione, all’accettazione e al rispetto nell’ambito sportivo, mettendo in risalto i valori più sani, autentici e costruttivi del gioco del calcio e del tifo ad esso legato. Giunto alla terza edizione, il progetto è rivolto alle classi quinte delle Scuole Primarie e agli alunni di terza delle Scuole Secondarie.
Forte del successo ottenuto nelle prime due edizioni, con oltre 23.100 scuole coinvolte solo nel 2007-2008, “Scuola di tifo” si riconferma per entrambi gli ordini di scuola anche per l’anno 2008-2009, distinguendosi tra le principali iniziative Volkswagen a sfondo sociale.
“Scuola di tifo” trae spunto dal calcio per sottolineare i valori positivi dello sport in generale, il loro potenziale educativo e la loro capacità di contribuire al progresso civile. Di qui la scelta di affiancare al progetto anche altre discipline sportive e i loro rappresentanti nel corso di un road show presso alcune delle scuole che aderiscono all’iniziativa. La precedente edizione ha visto il coinvolgimento del campione olimpico di canoa Antonio Rossi, della campionessa di scherma plurimedagliata Giovanna Trillini e del campione olimpico di nuoto Massimiliano Rosolino.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©