Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Secondo le statistiche, troppi alunni a rischio bocciatura

Maturità: il rischio è il ritorno al 6 politico


Maturità: il rischio è il ritorno al 6 politico
27/05/2010, 13:05

ROMA - Ormai è prossima la fine dell'anno scolastico, e quindi, per gli alunni di quinta classe, l'esame di maturità. Ma quanti parteciperanno? La domanda non è oziosa, dato che quest'anno per la prima volta verrà utilizzata la circolare emessa già l'anno scorso dal Ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, che nega l'ammissione all'esame per chi non ha la sufficienza in ogni materia. Una notevole differenza rispetto al vecchio parametro di avere la media del 6 tra tutte le materie.
Ma quanti alunni sono in questa situazione? Secondo le statistiche del Ministero, alla fine del primo quadrimestre il 64% degli alunni ha insufficienze in almeno due materie. A metà del secondo quadrimestre, solo il 38% degli alunni ha la sufficienza in tutte le materie. Potranno mai recuperare tutti?
L'alternativa è il "voto di consiglio", cioè una votazione tra gli insegnanti che ammette lo studente che non ha la sufficienza in tutte le materie; basta che la maggioranza degli insegnanti sia d'accordo (in caso di parità, decide il preside). E questa misura potrebbe evitare la bocciatura ad un elevato numero di studenti che hanno magari una sola insufficienza; non è una stima azzardata parlare di un quarto degli studenti che frequentano le quinte; forse anche un terzo. E dare a tanti alunni un "voto di consiglio" favorevole ricorda tanto il 6 politico di una volta

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©