Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Murata simbolicamente l'entrata del rettorato dell'Orientale


Murata simbolicamente l'entrata del rettorato dell'Orientale
04/02/2011, 10:02

Il movimento studentesco Z.E.R.081 rende noto: "Gli studenti dello Z.E.R.081. l'ex mensa dell'Orientale, sgomberata il 31 Gennaio e rioccupata il giorno seguente, hanno organizzato nel pomeriggio un'azione di risposta alle dichiarazioni della Rettrice Viganoni apparse ieri su alcuni giornali, che accusavano incredibilmente di "fascismo" gli occupanti e ribadivano un atteggiamento di estrema chiusura nei loro confronti. E'stata murata simbolicamente l'entrata del Rettorato di Via Chiatamone trasferendo i mattoni con cui era stata blindata una delle porte di accesso alla ex-mensa, per far capire provocatoriamente "come ci si sente" e sottolineare la blindatura dell'istituzione accademica rispetto alle richieste di chi ha liberato quello spazio dopo sette anni di abbandono, mettendo in campo l'idea di un laboratorio di sperimentazione culturale e di un luogo capace di rispondere alle esigenze di una generazione inascoltata. Oltre che trasformando immediatamente anche il volto di una piazza (Largo Banchi Nuovi), lasciata all'incuria e al degrado. Una risposta simbolica al fatto che dopo lo sgombero coatto dentro lo spazio sono stati alzati rapidamente tre muri, un atto che sottolinea l'atteggiamento autoritario da parte degli organi di Governo dell'Università. Lo Z.E.R.081 ha risposto così alle accuse gratuite che la rettrice continua a rivolgere agli occupanti,senza che la stessa si preoccupi di sostanziarle con un riconoscimento reale di quei soggetti. Lo Z.E.R.081 nasce da un movimento studentesco che ha riempito le piazze di questo paese per contestare il futuro di precarietà e di impoverimento cui preclude la dismissione della scuola pubblica.  Lo Z.E.R.081 non ha intenzione di aprire a largo banchi nuovi un Centro Sociale, pure se rivendica il ruolo e l'esperienza che i Centri Sociali hanno avuto e continuano ad avere in questo paese. Lo Z.E.R.081 ha l'ambizione di aprire un laboratorio che veda la centralità della partecipazione della generazione zero e della sua richiesta urgente di futuro, così come di creare uno spazio di socialità e di condivisione liberamente attraversabile e liberamente fruibile. Ora aspettiamo di capire come e se si manifesterà l'apertura al dialogo della Rettrice.".

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©