Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

‘Sigillato’ per protesta l’ingresso della Provincia

Napoli, 1000 studenti in piazza contro i tagli


Napoli, 1000 studenti in piazza contro i tagli
26/10/2009, 17:10

NAPOLI – Questa mattina Napoli è stata nuovamente lo scenario di una manifestazione, ancora una volta contro i tagli nel settore scuola. A organizzare il corteo, gli studenti del movimento dell’Onda, già protagonista di iniziative simili in tutta Italia. “Oltre mille studenti, - si legge in un loro comunicato, - hanno manifestato contro i tagli alla formazione del trio Gelmini-Tremonti-Brunetta e per contrastare la futura riforma annunciata per novembre dal Governo Berlusconi”.
La scelta di ricorrere per l’ennesima volta alla manifestazione in piazza arriva dall’esigenza di affermare con decisione il proprio “no” ai tagli indiscriminati ed agli accessi alla formazione (test di ingresso, tasse altissime), oltre alla necessità di mostrare il proprio dissenso nei confronti della presenza di liste neofasciste alle elezioni dei rappresentanti di istituto e della consulta provinciale.
“Gli studenti, - si legge ancora nel comunicato dell’Onda, - hanno bloccato col nastro rosso l’entrata della Provincia di Napoli per denunciare l’aggressione neofascista ai danni di uno studente medio del liceo Margherita di Savoia e per lanciare la campagna del collettivo “Future Under Costruction Kollettive”, per una scuola libera da razzismo, fascismo ed omofobia”.
“Qui in Campania, - denuncia l’Onda, - la crisi che ha investito anche il mondo della formazione mostra i suoi aspetti più devastanti; proprio qui sono state tagliate più cattedre rispetto al resto del paese, le strutture scolastiche non sono a norma nella maggior parte dei casi, lavoro non c’è mai stato e non esistono forme di supporto al reddito”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©