Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Napoli, il futuro di Arpac è il futuro dell'ambiente


Napoli, il futuro di Arpac è il futuro dell'ambiente
29/07/2013, 09:28

NAPOLI - Oggi in Campania le ecomafie e la mancanza di politiche ambientali atte a tutelare la salute dei cittadini e la salvaguardia ambientale hanno portato la nostra Regione ad avere il triste primato:

  • con più casi di tumori riconducibili ad inquinamento ambientale
  • maggior numero di casi di interramento di rifiuti tossici
  • la terra dei fuochi
  • la maggiore percentuale di coste non balneabili.

Con poche risorse e tanta abnegazione e professionalità il personale ARPAC prova a contrastare tutto ciò.

 

Oggi tali attività rischiano un drastico taglio a causa di immotivate prese di posizione e mancate decisioni.

 

La metà del personale ARPAC vede negato il diritto al proprio futuro e la tutela del proprio posto di lavoro.

 

Da oltre 10 anni i lavoratori stabilizzandi ARPAC sopperiscono al sottodimensionamento dell'Agenzia per la Protezione Ambientale Campania.

Oggi tutto ciò è messo in discussione inerzie e timidezza di Regione e management.

 

Il giorno 30 luglio sciopereremo per far sentire il nostro grido alla Regione Campania tutta.

Se tieni a cuore il futuro di questa Regione non lasciarci soli scendi in strada con noi!

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©