Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Nasti (Commercialisti): "puntare su dematerializzazione per crescita"


Nasti (Commercialisti): 'puntare su dematerializzazione per crescita'
09/05/2012, 13:05

NAPOLI – “L’Osservatorio ICT & Commercialisti nasce con lo scopo di verificare se e come le tecnologie informatiche, in particolare quelle dedicate alla dematerializzazione, siano in grado di generare valore per il sistema economico nel suo complesso, per il sistema studio-impresa e per gli studi professionali, in un tessuto imprenditoriale costituito per oltre il 95% da imprese con meno di 10 dipendenti”. Lo ha detto Marilena Nasti, consigliere dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli delegato alla commissione Ict – Information & Communication Technology, presentando il forum “ICT, commercialisti e dematerializzazione”, che si terrà domani, giovedì 10 maggio alle ore 15.30, presso la sede dell’Ordine (Piazza dei Martiri 30).

“L’Osservatorio intende valutare il grado di diffusione delle diverse tecnologie informatiche all’interno degli studi professionali, approfondendo in che misura queste tecnologie vengano usate per incrementare l’efficienza interna e per generare nuove forme di revenue”.

“E’ importante – continua la Nasti – comprendere il ruolo degli strumenti di dematerializzazione, per il mondo degli studi professionali e per l’universo delle imprese, analizzando la possibilità di interazione e integrazione tra studio e impresa, grazie all’uso delle tecnologie digitali e alla capacità degli studi di diffondere la cultura della dematerializzazione”.

L’incontro, moderato da Vincenzo Tiby, presidente della Commissione ICT dell’Ordine partenopeo, sarà introdotto dagli indirizzi di saluto di Achille Coppola, Bruno Miele e Vincenzo Moretta, rispettivamente presidente, vicepresidente e consigliere segretario dell’Odcec Napoli; Marilena Nasti; Vincenzo Cuomo, numero uno Anci Campania. Interverranno Claudio Bodini, consigliere nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili; Paolo Catti, responsabile della ricerca “Osservatorio ICT & Commercialisti”; Daniele Tumietto, componente della Commissione Normativa ed adempimenti tecnologici studi professionali Cndcec; Andrea Cortellazzo, componente della Commissione Tecnologie informatiche e innovazione studi Cndcec; Nicola Tullio Cataldo, responsabile progetto Conservazione sostitutiva Odcec Napoli; Amedeo Amoresano, professore associato di Sistemi Innovativi di conversione dell’energia presso il Dipartimento Meccanica ed Energetica dell’Università Federico II di Napoli.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©