Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Nola: Scuola, il sindaco in visita all'Istituto Comprensivo "Mameli"


Nola: Scuola, il sindaco in visita all'Istituto Comprensivo 'Mameli'
15/10/2009, 10:10

Accolto dalle note dell’inno nazionale, cantato dal coro della scuola diretto dal Prof. Carmine Panarella, il Sindaco Geremia Biancardi ha visitato ieri mattina l’Istituto Comprensivo “Goffredo Mameli” di Piazzolla.
A fare gli onori di casa, il Dirigente scolastico, il Prof. Mario Podda, che ha elogiato l’impegno e l’azione dell’Amministrazione Biancardi, che in poche settimane ha riportato praticamente in vita, la struttura che ospita la scuola. Ringraziamento esteso anche al Vice Sindaco Luciano Parisi ed ai consiglieri di maggioranza, Antonio Manzi e Luigi Sommese (tutti di Piazzolla), che si sono prodigati attivamente per le sorti dell’Istituto.
Diverse le domande rivolte dagli attenti studenti al primo cittadino nolano, che non si è tirato indietro per le risposte.
Nella circostanza, il Sindaco di Nola ha anche annunciato che presto si provvederà al completamento della costruzione della scuola ed al rilancio dell’esperienza del Consiglio Comunale dei ragazzi, già intrapresa in passato.
“Non siete voi a dover ringraziare me, ma sono io ad essere onorato di aver avuto questo privilegio – ha affermato Biancardi nel suo saluto –. La rinascita di Nola, di Piazzolla, di Polvica, deve partire necessariamente dal risveglio delle coscienze dei cittadini ed in particolare di voi giovani. Retorica a parte, voi siete il nostro futuro, voi un giorno sarete chiamati ad amministrare la vostra terra. Per questo vi invito a studiare ed in particolare la storia di Nola, ricca di personaggi illustri e di gloria, affinché possano rappresentare uno stimolo a crescere nei valori che ci hanno tramandato”.
Immancabile l’appello al decoro e alla tutela dell’ambiente: “Il vostro compito è fondamentale nella tutela dell’ambiente che vi circonda – ha ricordato il primo cittadino nolano –. Abbiamo cominciato da pochi giorni una serie di incontri con associazioni, parrocchie, scuole e comunità, attraverso i quali svolgeremo una forte opera di sensibilizzazione per incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti e quindi, presto ci rivedremo. Ma fin da ora vi chiedo di cominciare da subito, in particolare nelle vostre famiglie, a far rispettare tempi e modi di conferimento dei rifiuti, a far capire che gettare immondizia in strada è come gettarla a casa nostra, e credo che a nessuno piaccia una cosa del genere”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.