Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Saranno rimosse scritte e graffiti di ogni genere

Ok al restauro del basamento del campanile di Santa Chiara


.

Ok al restauro del basamento del campanile di Santa Chiara
04/02/2011, 16:02

NAPOLI – Il campanile di Santa Chiara è stato da pochi anni interessato da un generale intervento di restauro. Purtroppo a distanza di poco tempo, e in maniera progressiva, sono comparse scritte e graffiti di ogni genere che ne hanno deturpato un’ampia superficie. Parte quindi da questa premessa, l'opera di pulizia e restauro del basamento del campanile.
La rimozione di sostanze di varia natura quali olii, vernici e resine, sarà eseguita mediante l’utilizzo di compresse imbevute di solventi organici e l’uso di mezzi meccanici come bisturi, pennelli e spazzole. L’eventuale residuo di colore, penetrato nella porosità della pietra, sarà trattato cromaticamente per ridurne l’interferenza visiva.
Il cordolo del basamento su via Santa Chiara, sfaldato in più punti, sarà oggetto di un intervento di consolidamento mirato a ridare compattezza alla pietra ed evitare ulteriori perdite di materiale lapideo. Su tutta la superficie interessata sarà poi eseguito un trattamento finale preventivo, mediante l’applicazione di biocida contro la formazione di attacchi di microrganismi autotrofi e l’applicazione di antiscritte sulle superfici più esposte al fenomeno.
La base in marmo, unico elemento della struttura originaria, reca ancor’oggi iscrizioni in carattere gotico, che ne connotano le alternate sue vicende storiche fino al tardo quattrocento. Sono intervenuti fra gli altri alla presentazione del progetto: il presidente della seconda Municipalità, Alberto Patruno e il direttore tecnico della ditta restauratrice, Ambra Restauri, Gaetano Corradino.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©