Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

Il SerT forma le donne del Carcere di Pozzuoli

Oltre il muro ...il cinema


Oltre il muro ...il cinema
11/06/2010, 13:06

POZZUOLI (NA). Il cinema come risorsa, riflessione, rinascita, nel mondo detentivo della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. Si muove all’interno dei cortometraggi e delle trame filmiche il progetto “Oltre il muro”, promosso dal SerT, e realizzato con i fondi stanziati dal Governo uniti alle risorse messe a disposizione da: la Cooperativa Sociale “il Quadrifoglio”, il Comune di Pozzuoli e la Regione Campania. L’iniziativa si rivolge alle donne dell’istituto penitenziario in carico al SerT, il servizio territoriale di assistenza ai tossicodipendenti, allo scopo di offrire loro la possibilità di esprimersi artisticamente e  promuoverne il futuro reinserimento nella società. “L’intero progetto vuole essere un percorso educativo e ricreativo, formativo e informale, allo stesso tempo teso alla fruizione di spazi di socializzazione ed integrazione, proponendo modelli culturali positivi e maggiori opportunità di formazione e di conoscenza delle proprie potenzialità”- asserisce la dottoressa Panico, educatrice presso la comunità minorile di Nisida; “recitare e realizzare un cortometraggio, quindi, rientra in un disegno più ampio la cui funzione principale è quella di stimolare e non far demoralizzare le detenute ricordando loro che una volta scontata la pena dovranno affrontare, e ritornare, nella società con una nuova identità”- chiosa speranzosa

Commenta Stampa
di Livia Carandente
Riproduzione riservata ©

Correlati