Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Dati in miglioramento dal 2000.

Onu: ancora 168 milioni di bambini lavoratori


Onu: ancora 168 milioni di bambini lavoratori
23/09/2013, 19:00

GINEVRA (Svizzera) - Importanti progressi per quanto concerne il numero di bambini lavoratori nel mondo dal 2000: infatti il numero è sceso di un terzo. Secondo l'Organizzazione internazionale per il lavoro delle Nazioni Unite, il miglioramento va a rilento. Quest'anno i bambini lavoratori nel mondo erano 168 milioni, mentre nel 2000 erano 246 milioni. Questi i dati promossi in vista della conferenza sul lavoro minorile globale che si terrà ad ottobre a Brasilia. Passi in avanti si registrano per i lavori pericolosi, con il numero dei bambini scesi da 171 a 85 milioni dal 2000. "Ci stiamo muovendo nella giusta direzione", ha commentat il direttore generale dell'Organizzazione Guy Rider, "ma il progresso e' ancora lento". "Abbiamo bisogno di una sostanziale intensificazione degli sforzi a questo livello. Ci sono 168 milioni di buone ragioni per farlo", ha aggiunto. A fronte dei dati in miglioramento, l'11% dei bambini del mondo sta ancora lavorando invece di dedicarsi all'istruzione e la metà di essi svolge lavori pericolosi per la salute, sicurezza o morale. Per il 2016, l'Organizzazione ha già posto l'obiettivo di abbassare a zero il numero di bambini che svolgono lavori pericolosi.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©