Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Palermo, PR “Partecipato”

Costituito un Comitato di associazioni e persone

Palermo, PR “Partecipato”
18/06/2013, 13:38

PALERMO - Un  comitato di associazioni e persone per costruire un Piano regolatore “partecipato”. E’ quello che si è costituito in seno all’incontro aperto presso la sede di Un’altra Storia a Palermo, il movimento fondato da Rita Borsellino. Fanno già parte del comitato – la cui adesione è aperta – l’associazione Professionisti liberi, il Cepes, il WWF e l’ANCE. L’obiettivo del comitato, che avrà sede presso il Movimento Un’altra Storia, è quello di avviare un percorso partecipato per la redazione ed elaborazione del Piano regolatore generale di Palermo che sia il presupposto per un piano di risanamento della città. “La partecipazione – spiega Giovanni Ferro di Un’altra Storia - è il nodo centrale rispetto al nuovo assetto della città. Un’altra Storia vuole favorire il dialogo tra le parti e incrociare le competenze e le esperienze per raccogliere informazioni sul Prg e avanzare proposte”.

Fra le priorità dello strumento urbanistico all’esame del Comitato il potenziamento degli spazi verdi, regole chiare in materia di acqua, energia, rifiuti oltre che azioni di miglioramento del trasporto pubblico, con piani di mobilità e infrastrutture. Attenzione particolare anche alla riqualificazione delle coste e delle aree portuali.

 

All’incontro hanno partecipato Alberto Mangano, presidente della Commissione urbanistica del Comune di Palermo ed Emanuele Nicosia, presidente dell'Associazione Professionisti Liberi, erano presenti anche operatori del settore, docenti universitari in materia di architettura e urbanistica e rappresentati di associazioni e categorie. Il Comitato tornerà a riunirsi a luglio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©