Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

PALUMBO (UGL): BENE SMS MINISTERO SUI PREZZI


PALUMBO (UGL): BENE SMS MINISTERO SUI PREZZI
01/09/2008, 15:09

Il pronosticato duro ritorno degli italiani dalle vacanze 2008 si sta concretizzando in una sfilza di aumenti sui prezzi dei beni alimentari essenziali. Secondo quanto comunicato dall'Istat alcuni prodotti avrebbero registrato aumenti percentuali a due cifre su base annua; il prezzo del pane sarebbe infatti cresciuto del 12 % e quello della pasta del 26%, ma anche i prezzi di carne, latticini e frutta avrebbero subito crescite percentuali preoccupanti rispettivamente del 4,2 %, dell' 8,6% e del 7,4 %. A fronte di questi aumenti le associazioni dei consumatori avrebbero già calcolato una maggiore spesa annua per le famiglie da 565 Euro per il solo comparto alimentare. Tra i numerosi tentativi di porre un freno a questo pericoloso trend di crescita il servizio Sms Consumatori, promosso dal Ministero per le risorse agricole sembrerebbe quello più interessante. Il servizio di informazione sui prezzi dei principali prodotti agroalimentari fornisce in tempo reale e direttamente sui cellulari degli italiani i prezzi medi all'origine, all'ingrosso e al dettaglio di 84 prodotti alimentari. "Si tratta di uno strumento in più – spiega Zaia dalle pagine del sito internet del ministero – che mettiamo a disposizione delle famiglie perché possano informarsi in modo rapido e facile, e quindi saper scegliere e risparmiare." Plaude alla proposta il dirigente regionale Campano della Ugl Ferdinando Palumbo: "Ho testato personalmente gli sms del ministero e devo dire che mi hanno fornito con precisione, facilità e rapidità i dati che mi occorrevano" afferma il sindacalista. "Certo" continua Palumbo" monitorare i prezzi non può essere il solo modo per contenere i prezzi. A tal propostito ho apprezzato la recente iniziativa di Coldiretti Caserta di dar vita al "Farmer Market" che offre prodotti agroalimentari del territorio circostante. Ovviamente" conclude il sindacalista"anche noi della Ugl Campania ci siamo posti il problema non a caso ci stiamo affrettando a sottoscrivere una serie di protocolli e convenzioni atte a mantenere contenuta la spesa dei nostri iscritti."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©