Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Petrosino alla guida del GGI Confindustria Campania


Petrosino alla guida del GGI Confindustria Campania
25/09/2013, 13:06

NAPOLI - E’ Nunzia Petrosinoil nuovo Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Campania. L’elezione, avvenuta questa mattina presso la sede di Palazzo Partanna, ha visto l’affermazione dell’imprenditrice irpina che, già Presidente del GGI di Avellino, lascia la carica per guidare l’organizzazione dei giovani imprenditori campani per il triennio 2013–2016.
Nunzia Petrosino, 32 anni, laurea in Economia aziendale, è amministratore delegato della Condor Group Spa, azienda di famiglia, fondata dal padre Alfonso, specializzata in progettazione e produzione di casseforme e ponteggi per l’edilizia, operante sul mercato italiano e internazionale da più di un trentennio attraverso diversi stabilimenti sul territorio italiano, tra cui i più importanti in Irpinia.
Iscritta al Gruppo Giovani di Confindustria Avellino dal 2005, eletta consigliere con delega all’Economia nel 2008, nel luglio del 2009 entra a far parte della Giunta dell’Unione degli Industriali di Avellino come delegata del Gruppo, nel 2011 diventa presidente del Gruppo G.I. di Avellino, tra le più giovani mai elette prima.
Oggi, scelta dai colleghi per ricoprire la carica di Presidente dei GI della Campania, abbandona, dimissionaria, la carica finora ricoperta nella provincia avellinese per occuparsi del Gruppo GI a livello regionale.
Fortemente motivata, la neopresidente fa della condivisione e del lavoro di squadra gli assets del suo programma. E su quelle che saranno le priorità del suo Direttivo mostra di avere già le idee chiare. “Per poter risalire il baratro nel quale è sprofondata l’economia regionale – dichiara – è importante valorizzare i giovani ed il sistema industriale giovanile della regione. Far conoscere l’economia, la capacità produttiva e la forza del sistema industriale della Campania ai mercati internazionali”. Tra le priorità del neovertice del GGI Campania l’impegno a rafforzare i rapporti con gli enti regionali, al fine di promuovere politiche a favore del potenziamento dell’industria manifatturiera e delle imprese diservizi campane perfavorirne la crescita dimensionale, lo sviluppo delle reti d’impresa, l’innovazione, l’incremento del capitale umano e la creazione di nuove imprese.
Da subito sarà occupata nel confronto che si apre nel prossimo convegno nazionale dei GGI che si terrà a Napoli il 18 e 19 ottobre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©