Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Pompei, approvato Sportello Unico Attività Produttive


Pompei, approvato Sportello Unico Attività Produttive
08/02/2011, 13:02

La Giunta Comunale ha deliberato l'istituzione dello “Sportello Unico per le Attività Produttive” (cosiddetto SUAP) secondo i nuovi crismi normativi e tecnici. Il SUAP è uno strumento innovativo in grado di semplificare e concludere in minor tempo le pratiche, presso un solo ufficio. È un servizio utile per chi fa impresa e per chi vuole fare impresa.
La finalità è di assicurare, ai richiedenti, una risposta telematica in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche coinvolte nel procedimento, comprese quelle preposte alla tutela ambientale paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico ed artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità. L'obiettivo è di favorire la crescita dell'imprenditoria pompeiana e renderla concorrenziale a livello nazionale. Il nuovo portale dedicato al SUAP, che sul sito istituzionale sarà operativo dal 28 Marzo 2011, permette di avere informazioni sui servizi forniti dallo Sportello Unico, sulla tipologia dei procedimenti amministrativi autorizzativi, sull'iter e sui tempi di emissione degli atti e sugli adempimenti necessari all'avvio e gestione di una attività imprenditoriale. Il servizio è stato voluto dalla Giunta D'Alessio per semplificare ed agevolare il rapporto tra la pubblica amministrazione e le imprese, per aiutare, in maniera particolare i giovani, che vogliono avviare un'attività produttiva.
Il SUAP ha la competenza in merito alla localizzazione di impianti produttivi di beni e servizi, alla loro realizzazione, alla ristrutturazione, all'ampliamento, alla cessazione, alla riattivazione, alla riconversione dell'attività produttiva, nonché all'esecuzione di opere interne ai fabbricati adibiti ad uso di impresa.
Destinatari del servizio sono i titolari di imprese di beni e servizi, ivi incluse, le attività agricole, commerciali, artigianali, le attività turistiche ed alberghiere, i servizi resi dalle banche e dagli intermediari finanziari, i servizi di telecomunicazioni.

Lo sportello, (sia quello telematico che quello fisico), fornisce: informazioni per l'avvio di tutti i procedimenti relativi alle attività produttive; la modulistica e la documentazione per la presentazione della domanda; informazioni sullo stato delle pratiche. Gestisce il procedimento per il rilascio dell'autorizzazione, secondo le tipologie individuate dalla normativa, attraverso la conferenza di servizi o tramite autocertificazione; consegna le autorizzazioni inerenti a tutti i procedimenti relativi ad attività produttive; svolge un'attività di pre - verifica della domanda di autorizzazione, volta a fornire assistenza all'impresa in merito alla correttezza e conformità del progetto. Fornisce all'imprenditore informazioni: sulle procedure autorizzatorie e sugli adempimenti normativi necessari; sui vincoli e le opportunità del Piano Regolatore Generale, sul mercato delle aree, sull'assetto territoriale; su agevolazioni, incentivi, finanziamenti, accesso ai fondi comunitari, nazionali, regionali e locali. Il SUAP è impegnato a promuovere l'immagine del territorio, a creare iniziative per attrarre investimenti e sostenere l'imprenditorialità, l'economia locale, l'occupazione. Benefici e Vantaggi: maggior collaborazione con gli imprenditori, le associazioni di categoria e tra gli Enti Pubblici coinvolti nei vari procedimenti (A.S.L., Vigili del Fuoco, A.R.P.A.L., Provincia). E' un punto di riferimento unico per l'imprenditore: spetta al SUAP, una volta ricevuta la domanda, attivarsi per avere i pareri, i nulla osta e le concessioni necessarie per avviare l'attività produttiva. Il procedimento per l'autorizzazione è unico: tutti gli atti necessari per la concessione finale diventano semplici “fasi” del procedimento, che si conclude con un unico provvedimento da parte del Comune che ha ricevuto la richiesta. I tempi per il rilascio delle autorizzazioni sono certi e notevolmente ridotti rispetto al passato. Tutto l'iter della pratica è trasparente e pubblico: è possibile l'intervento nel procedimento di tutti i soggetti che possono avere un qualche interesse alla realizzazione o meno dell'attività produttiva; le varie fasi della pratica, dal momento della domanda alla conclusione, devono essere rese note al privato che ha avanzato la richiesta.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©