Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Porte aperte a Palazzo De Fusco al baby consiglio comunale

Pompei, eletto il sindaco dei ragazzi


.

Pompei, eletto il sindaco dei ragazzi
23/04/2010, 14:04

POMPEI – La politica è distante dai cittadini. Quante volte abbiamo sentito questa frase che indica il malcontento del popolo nei confronti della classe dirigente che governa. Ma guai a non occuparsi dei problemi della collettività e vigilare sui politici, si lascerebbe lo spazio a uomini senza scrupoli. Per poi non parlare del ricambio generazionale in politica, un problema atavico che fa dell’Italia il paese della gerontocrazia. Per evitare  questi problemi che attanagliano le nostre istituzioni e avvicinare i ragazzi ai meccanismi della politica, a Pompei sulla scorta di quello che è stato fatto in altri comuni ,è stato istituito il consiglio comunale dei ragazzi. Gli alunni delle scuole elementari e medie della città mariana si sono cimentati in un vero e proprio esercizio di politica attiva. Infatti il Consiglio Comunale di Pompei su proposta dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Pasquale Avino ha approvato nei mesi scorsi un regolamento per disciplinare le operazioni di voto e il funzionamento del consiglio comunale dei ragazzi. Dopo le elezioni tenutesi nei vari plessi scolastici sono stati eletti i baby consiglieri che ieri pomeriggio hanno occupato i seggi della sala consiliare di palazzo Fusco. Nell’ambito dell’assemblea sono stati illustrati i vari meccanismi di funzionamento delle istituzioni dal presidente del consiglio comunale Ciro Serrapica che ha anche presieduto insieme al Sindaco Claudio D’Alessio la prima seduta. Dopo la proclamazione degli eletti all’ordine del giorno dei consiglieri dei ragazzi c’era l’elezione del loro sindaco. Nella fase preparatoria alla elezione del primo cittadino i ragazzi si sono cimentati in una vera e propria camapagna elettorale con tanto di enunciazione dei programmi da parte dei candidati. Infine dopo un primo turno c’è stato il ballottaggio ed è risultato eletto il giovane Alessio Carotenuto. Il neo sindaco dopo aver indossato la fascia tricolore ha anche promesso un maggiore impegno per i ragazzi specialmente delle periferie. Il prossimo consiglio avrà come ordine del giorno l’elezione degli assessori che comporranno la Giunta dei ragazzi.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©