Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Poste: Blackout: Adiconsum chiede a Poste di attivare la conciliazione per i disagi subiti


Poste: Blackout: Adiconsum chiede a Poste di attivare la conciliazione per i disagi subiti
12/03/2012, 12:03

Pietro Giordano, Adiconsum: “È inconcepibile che un’azienda come Poste non sia dotata di un piano di sicurezza in caso di guasto della sua rete. Chiediamo a Poste di rendersi disponibile ad attivare le procedure di conciliazione per i disagi arrecati ai consumatori” Un altro black out ha bloccato l’attività di tutti gli sportelli di Poste italiane sparsi in tutto il territorio nazionale arrecando ancora una volta enormi disagi ai consumatori che si  apprestavano al pagamento, alla riscossione o all’invio di corrispondenza urgente. Adiconsum – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - si è già attivata presso Poste per l’avvio del tavolo di conciliazione a favore dei consumatori vittime del disagio. A Poste chiediamo: • che vengano riconosciuti i danni documentati dalla clientela e che venga riconosciuto il disagio subito particolarmente dalle categorie più deboli, pensionati, portatori di handicap, ecc. • che, a differenza delle conciliazioni già in essere, siano eliminati i tetti economici e le scadenze • che le conciliazioni riguardino ritardi e mancati pagamenti relativi a bollette, fatture, contravvenzioni, rate di finanziamento, tasse e tributi, presentazione di domande per Gare e Bandi. Adiconsum invita i consumatori vittime a rivolgersi presso le proprie sedi territoriali sparse su tutto il territorio nazionale, i cui indirizzi si trovano sul sito www.adiconsum.it - Dove siamo – oppure ad inviare una mail a comunicazioni@adiconsum.it per segnalare i disagi subiti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©