Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Precari Bros: “Di nuovo repressione contro la lotta per il lavoro”


Precari Bros: “Di nuovo repressione contro la lotta per il lavoro”
21/03/2011, 17:03

“Questa mattina i precari Bros si sono recati nel quartiere Vomero per manifestare la loro rabbia contro il comportamento politico della Regione Campania la quale – al di là degli annunci propagandistici circa l’avvio del fantomatico Piano per il Lavoro – non ha prodotto nessun vero provvedimento di contrasto alla disoccupazione ed alla dilagante precarietà. Per molte settimane i precari Bros hanno atteso che agli annunci stampa seguissero le realizzazioni concrete invece – ancora una volta – il Presidente Caldoro e la sua amministrazione regionale non hanno dato corso concreto a nessuno delle dichiarazioni rilasciate. Anzi nei quartieri popolari della città i soliti galoppini elettorali stanno promettendo posti di lavoro in vista delle prossime elezioni comunali nella città di Napoli. Sono sacrosante, quindi, le proteste dei disoccupati Bros (oramai da oltre sette mesi senza il misero sussidio) i quali richiedono l’avvio del Piano per il Lavoro e di tutte quelle attività che possano mettere a valore le competenze e le conoscenze maturate dai precari Bros in anni di attività e di formazione/lavoro. Denunciamo l’operato della Questura di Napoli che, come sempre, si comporta da braccio repressivo dell’amministrazione regionale e richiediamo lo stop immediato della criminalizzazione delle lotte dei disoccupati e dei precari,due compagni Salvatore e Cuono sono stati arrestati con accuse studiate a tavolino e alcuni compagni denunciati e rilasciati mentre per altri i soliti pestaggi e punti di sutura alla testa. Basta con la repressione, basta con le promesse demagogiche, libertà per le lotte e per chi lotta!”. Così una nota stampa a cura del movimento PRECARI BROS ORGANIZZATI – NAPOLI.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©