Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Prevenzione sui luoghi di lavoro, convegno a Napoli


Prevenzione sui luoghi di lavoro, convegno a Napoli
14/04/2009, 14:04


Il Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro - la sicurezza alimentare e la sicurezza nei luoghi di lavoro” è il tema del convegno organizzato dall’UNPISI (Unione Nazionale del Personale Ispettivo Sanitario d’Italia) che si svolgerà mercoledì 15 aprile nella sala “Gemito” della Galleria Principe a Napoli dalla ore 9,00.
La giornata di aggiornamento tratterà le novità introdotte dal D.L.vo 193/07 e dal D.L.vo 81/2008, sulla sicurezza alimentare ma anche il tema Albi e Ordini delle Professioni Sanitarie. A Tal proposito, interverranno gli On.li Luigi Cesaro e Giovanna Petrenga, firmatari della proposta di Legge per l’istituzione degli albi professionali delle professioni sanitarie non mediche (infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione). Dopo gli interventi delle autorità locali e nazionali, direttori generali e dei dipartimenti delle Asl, del direttore dell’Arpa Campania, Capobianco, e del coordinatore del corso di Laurea “Tecnico della Prevenzione” della SUN, Del Prete, il convegno entrerà nel vivo con l’aggiornamento sul tema degli aspetti dell’attività dei Tecnici della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro che si occupano di prevenzione, verifica e controllo in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, di igiene ambientale, di igiene degli alimenti e delle bevande, di igiene e sanità pubblica e di igiene veterinaria.
Un numero sempre crescente di decisioni volte a tutelare la salute pubblica, si basa sulla verifica di conformità dei risultati ottenuti nell’attività di prevenzione che deve necessariamente essere accompagnata da una notevole competenza, sia nell’ambito normativo ma anche in quello prettamente procedurale.
L’UNPISI Campania rappresenta, circa 900 Tecnici della Prevenzione in servizio presso i Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.LL. e presso i Dipartimenti Tecnici dell’ARPAC, e circa 100 liberi professionisti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©