Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Un'indagine della Edu-Tech boccia il 70% dei docenti

Prof. italiani "asini" in tecnologia


Prof. italiani 'asini' in tecnologia
22/09/2009, 20:09

Tempo di rivincite per gli studenti italiani. Chi ha sempre odiato i propri docenti a causa di voti bassi e note in condotta, può finalmente sorridere.
Per una volta sono gli insegnanti a beccarsi la bocciatura in una materia: la tecnologia. Secondo un'indagine della Edu-Tech, realizzato in occasione del primo convegno dedicato al futuro della scuola di giovedì prossimo a Milano, vien fuori che ben sette docenti su dieci usano i computer abbastanza abitualmente, ma senza una vera formazione.
Una lacuna grave, soprattutto per chi è ha stretto contatto con la "generazione i-phone".
Solo il 67% degli insegnanti italiani, infatti, usa abitualmente il computer. Di questi un misero 24% lo fa ogni giorno, mentre c'è una preoccupante fetta (il 18%) che dichiara di non aver mai acceso un pc.
Sembrerebbe impossibile, ma passando al setaccio le risposte date dai docenti ai quesiti del test si capisce come il mondo dei prof italiani sia lontano da quello tecnologico.
Il 16% degli insegnanti "made in Italy" crede che l'hard disk sia un gruppo heavy metal, il 19% confonde il Notebook con Facebook e alla domanda "Cosa significa Outlook" c'è addirittura chi risponde "un'espressione dei giovani che indica che non si è al passo coi tempi"
Insomma, sembrano non esserci dubbi sull'insufficienza dei docenti in tecnologia. E pensare che l'anno scolastico è solo all'inizio.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©